[Risolto] Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Problemi e suggerimenti legati all'installazione di Arch Linux
Rispondi
Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

[Risolto] Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 4 settembre 2019, 15:23

Ciao a tutti

Ho recentemente aggiornato il mio PC da un Phenom II a un Ryzen 3rd gen, con ovviamente passaggio da vecchio BIOS con boot MBR a nuovo BIOS UEFI.
Ho due drive, un SSD con solo Windows e un altro SSD da 1TB con Linux e dati di Linux e dati di Windows.
Per prima cosa ho installato Windows 10 ex novo sull'SSD piccolo, lasciando fare tutto all'installer mi ha creato boot UEFI con partizione EFI da 100MB.
Successivamente ho provato ad avviare Arch in legacy mode, ma non si avviava proprio, dando una marea di errori al boot da systemd.
Quindi,
problematica 1: ricreare il dual boot, ma questa volta in UEFI
problematica 2: possibilmente ripristinare l'installazione di Arch senza dover reinstallare tutto il sistema da capo

Ho già dato un occhio alle guide ufficiali, per prima cosa dovrei anche convertire la tabella delle partizioni in GPT, dopodiché installare GRUB2 usando la partizione UEFI creata da Windows, fin qua è tutto giusto?
La partizione creata da Windows è però di soli 100MB, basterà?
Prima di reinstallare GRUB dovrei mettere a posto l'installazione giusto?

Grazie in anticipo
Ultima modifica di Kipe il 19 settembre 2019, 21:12, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 5 settembre 2019, 6:41

Vedi se nel BIOS hai abilitato il fastboot e lo devi escludere.
Poi la partizione EFI dovrebbe essere unica. Per questo vedi se c'è posto in quella fatta da windows e informi Arch di usare quella.
Per farlo durante l' installazione, vedi che il wiki ti dice di montarla prima di avviare pacstrap.

Se Arch risiede su un altro disco non penso ci siano grossi problemi, ma il kernel deve risiedere solo esclusivamente in UEFI. Per questo dopo aver installato ricordati di montare la UEFI in /boot in modo che il nuovo kernel si installa in maniera corretta, senza intervenire sulle configurazioni.
La partizione creata da Windows è però di soli 100MB, basterà?

Codice: Seleziona tutto

$ fdisk -l sda1
Disk /dev/sda1: 250 MiB, 262144000 bytes, 512000 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: dos
Disk identifier: 0x00000000

$ df -H /boot/
File system     Dim. Usati Dispon. Uso% Montato su
/dev/sda1       259M   71M    188M  28% /boot
Sebbene ho eliminato win8.1 definitamente :P
Comunque fai conto che il kernel non occupa una esagerazione, in media 10 Mb, se poi vuoi mettere il GRUB allora ci vuole qualche 20ina di Mb, per i sui moduli (che potresti anche decidere di eliminare quelli che non userai mai).
Il resto vedi cosa occupa windows e le localizzazioni che non farai mai uso.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 5 settembre 2019, 22:47

Ciao TheSaint!

Premetto che devo ancora cimentarmi e non ho ancora programmato quando.
L'idea è non distruggere il boot di Windows 10, in modo che posso bootare direttamente dal disco di Windows 10 anche senza il secondo disco con Arch.
Sarebbe comodo anche non reinstallare tutto Arch. Anche se ho /home separata ovviamente, credo che sarebbe più semplice ripristinare il boot di Arch. A tal proposito, basterà partire da live di Arch, fare chroot e reinstallare il kernel Linux?
Adesso sono in UEFI con CSM, cioè con legacy mode anche per far partire vecchi bootloader BIOS, quindi niente fastboot. Infatti il vecchio GRUB parte alla grande, ma poi systemd si schianta brutalmente con una marea di errori, credo anche perché ci sia qualcosa con le etichette delle partizione che sono cambiate. Prima era su sda ora sarà su sdb, dato che è secondo disco diciamo. Ma quello spero basti mettere a posto fstab, anche se ricordo di aver messo le UUID, quindi boh.

Grazie mille!

Avatar utente
Dusty
Little John
Messaggi: 762
Iscritto il: 12 agosto 2011, 13:15
Località: Firenze

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Dusty » 6 settembre 2019, 11:47

Kipe ha scritto:
5 settembre 2019, 22:47
Prima era su sda ora sarà su sdb, dato che è secondo disco diciamo. Ma quello spero basti mettere a posto fstab,
Io inizierei da qui.
Se ci mostri fstab ed una foto dello schermo, forse riusciamo a capire quale è il problema.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 7 settembre 2019, 15:46

Se hai già Arch, per me fai meglio prendere la /home e salvarla o migrarla. Per il SO meglio che prendi la lista dei pacchetti installati e riparti con quelli.
Diciamo che l' installazione base la faresti comunque, tanto da avere un SO in mano. Poi reinstalli tutti i tuoi pacchetti. Se sui un AUR helper, meglio che lo fai da subito, almeno si arrangia anche ad installare i pacchetti "stranieri".
Ribadisco che dovrai far ben attenzione che il kernel va in EFI, che ovviamente condividi con quella di windows. Poi potresti anche abbandonare il grub, per la versione snella di systemd-boot. Dovrebbe trovarti windows automaticamente.

Non capisco come fai a rimanere in CSM, se hai installato win10, dovrebbe aver già preparato la EFI.
Per questo, meglio se si capisce in quale situazione sei messo.
Avvia l'immagine di installazione e posta

Codice: Seleziona tutto

# blkid
# cat /percorso/dove/hai/installato/arch/etc/fstab
Mostra cosa hai messo alla linea del kernel per avviare l'Arch.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 9 settembre 2019, 1:07

Aggiornamenti.

Scusa The Saint, non ho postato immediatamente questi aggiornamenti.
Oggi ho avviato da live usb di Linux Mint e con chroot ho aggiornato tutti i pacchetti di Arch, compreso kernel Linux ovviamente. Ho controllato fstab, ed era già tutto con UUID.
Ora per fortuna si avvia a va tranquillo, quindi era solo lì il problema.
(Ho installato Windows in UEFI only e poi cambiato dopo in CSM.)
Ora posso bootare sia il "vecchio" Arch su MBR che il nuovo Windows su UEFI, basta solo andare nel BIOS a cambiare l'avvio diciamo.

Quindi consigli systemd-boot? Vantaggi?
Ho controllato la partizione EFI creata sul disco di Windows, e ci sono 67MB liberi, bastano giusto?

Grazie ancora per il supporto

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 10 settembre 2019, 6:37

Kipe ha scritto:
9 settembre 2019, 1:07
Quindi consigli systemd-boot? Vantaggi?
Ho controllato la partizione EFI creata sul disco di Windows, e ci sono 67MB liberi, bastano giusto?
Con systemd-boot non ti serve oltre pochi kBytes.
Convenienze:
  • integrato con systemd
  • piccolissimo
  • non usa driver specifici
Ti voglio descrivere la mia configurazione...
Avevo win8.1 (rimosso) e una altra installazione di emergenza.
Di solito avvio direttamente la Arch, il kernel mi trova la Arch senza un boot loader, che con l' autologin e l'avvio immediato di Xorg, mi porta a KDE in meno di un minuto (con SSD, attualmente spreca qualche decina di secondi a fare la verifica da freddo).

Se volessi avviare una altra installazione (quella di emergenza), passo dal BIOS e gli dico di trovare l'altro bootloader (systemd-boot) e con quello decido cosa avviare, compreso win (quando ancora esisteva).
Non penso sia necessario tenere il vecchio MBR, che si rischia di rimanere a piedi per colpa di pochi byte che determinano la partition table.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 13 settembre 2019, 19:34

Ho provato ad installare systemd-boot senza successo.

Di nuovo in chroot, ho montato la EFI partition su /boot e dato il comando bootctl per installare systemd-boot. Tutto ok, systemd-boot c'è e sono riuscito ad avviarlo da BIOS. Ma non ho la entry per Arch, ho solo quella per Windows.
Così sono tornato in chroot e ho notato che non c'è nessun kernel Linux. La cartella Linux è vuota e non ci sono altre cartelle per Linux. Ho provato a reinstallare ma c'è solo systemd-boot senza nessuna entry dentro la EFI partition. Ho creato una entry per Arch esattamente come la guida dice, ma ovviamente con 'bootctl list' mi dice "file not found" per i file relativi al kernel ecc.

Quindi ce li devo spostare a manina tutti i vari file? kernel, microcode etc...

Inoltre, ora ho /boot su partizione separata in ext2, ora con UEFI questa partizione non servirà più giusto? I vari kernel andrebbero tutti sulla EFI partition

Grazie ancora

EDIT: dimenticavo di dire che prima di installare systemd-boot, ho convertito tutto il disco di Arch in GPT. Ora tutti e due i dischi che ho sono in GPT.

EDIT 2: ho provato a montare anche la /boot vecchia, pensando fosse quello il problema. Ma il punto è che ovviamente non mi lascia montare due partizione contemporaneamente sullo stesso punto. Ora ho il vecchio GRUB rotto, quindi l'installazione di Arch risulta non bootabile adesso.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 14 settembre 2019, 11:48

Se riesci ad accedere ad Arch, monta la EFI in boot. Magari spostando il suo contenuto attuale nella EFI, prima di montarla. Non dare percorsi strani per montare la EFI, solo /boot.
Eventualmente, dopo aver montato boot, puoi (re)installare linux ancora una volta per accertarti che lo scrive nella EFI.

Codice: Seleziona tutto

# pacman -S linux
Le entri per la Arch, magari vanno scritte a manina. Vedi il wiki per dettagli.

Se vuoi miglior direttive, allora dovresti dare i dettagli di come hai configurato il sistema, mettendo il risultato dei comandi suggeriti.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 14 settembre 2019, 18:15

Grazie The Saint

Avevo già pensato a qualcosa di simile.

Ricapitolando:
La vecchia /boot sarà rimpiazzata dalla nuova EFI partition
Nella EFI non credo di buttarci dentro la vecchia, perché c'è GRUB, e inoltre non ci starebbe proprio nei 100MB
Monto la EFI e reinstallo il kernel. Ma purtroppo ho un problema, solo initrd fallback sono 45MB, quindi dovrò fare in modo di non creare più il fallback come minimo.
Creo la entry per Arch (credo di averlo già fatto) e dovrebbe andare.

Tutto giusto?

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 15 settembre 2019, 13:19

Potresti anche la copia di sicurezza del kernel, anch'io non la uso e non al compilo più.
Quello che serve è il kernel in EFI, se montata in /boot non perdi gli aggiornamenti. Poi scegli un boot loader che ti soddisfa. Io uso il kernel direttamente dal BIOS.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

VenereNera
Little John
Messaggi: 869
Iscritto il: 20 dicembre 2012, 19:50

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da VenereNera » 15 settembre 2019, 13:39

La ESP falla da 512MB e non da 100 come la default di Windows, in maniera da farci stare quello che vuoi. Non sei obbligato a una sola ESP, puoi tranquillamente crearne più di una purché punti al sistema che si intende installare. Nel senso, in fase di installazione creo una ESP, la monto in /mnt/boot e continuo con l' installazione. Sarà poi compito di uefi a caricare l' entry.

Bye^_^

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 16 settembre 2019, 16:05

Non posso dire bene per più di una ESP. Succede che quando si presenta un disco ottico o un dispositivo USB si possa avere due ESP, ma sullo stesso disco mi da qualche problema. Forse perché il mio computer ha già qualche anno.
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 18 settembre 2019, 22:04

Aggiornamenti.
Ho montato la ESP su /boot e ho reinstallato Linux e anche i microcode. Ho dovuto togliere il fallback initrd da mkinitcpio altrimenti non ci stava.
Ora monto la ESP su /boot da fstab e systemd-boot riesce ad avviare Arch.
Soltanto che sono più o meno punto e a capo poiché per far partire systemd-boot devo comunque accedere al BIOS e selezionare "Linux boot manager", la mia scheda madre non mi permette però di selezionarlo fisso come boot. Se seleziono genericamente l'SSD con Windows si avvia Windows direttamente e non systemd-boot. Avevo letto invece che systemd diventava il default. E' strano anche che "Windows boot manager" posso invece selezionarlo come boot principale, è così lo è già, ma non "Linux boot manager".

Scusate l'ignoranza in materia, di UEFI, ESP, ecc. non ne sapevo nulla fino a poco fa.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 7723
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da TheSaint » 19 settembre 2019, 13:14

Non so che windows hai, posso pensare che con Win10 si possa avviare il suo kernel direttamente dal BIOS, come quello di Torvalds.
Magari posta

Codice: Seleziona tutto

$ efibootmgr -v
Che si vede come è sistemato il tuo computer. Poi se non ci mostri le tue configurazioni (ndr), sono solo supposte :D (le mie idee)
F the saint
12 anni da questo forum ;)

Kipe
Arciere
Messaggi: 227
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Ripristino boot di Arch dopo cambio di sistema con passaggio a UEFI

Messaggio da Kipe » 19 settembre 2019, 21:11

Ottimo! Ho risolto, scemo io che non avevo ancora capito come impostare il boot dal BIOS.

Purtroppo ho avuto davvero poco tempo e tanta ignoranza in materia.
Scusate se non ho postato tutto.
Grazie mille per la pazienza.

Ora la vecchia partizione di boot la posso tenere di scorta.

Rispondi