Pacman 3.4 in testing, qualche considerazione...

Domande inerenti al gestore dei pacchetti di Arch Linux
mister
Arciere
Messaggi: 247
Iscritto il: 16 novembre 2009, 14:58

Messaggio da mister » 1 luglio 2010, 17:49

scusate per quale motivo pacman da sempre segmentation fault? della nuova versione è sempre cosi...

Avatar utente
dieghen89
Little John
Messaggi: 1310
Iscritto il: 28 novembre 2008, 17:53
Località: Provincia di Udine
Contatta:

Messaggio da dieghen89 » 1 luglio 2010, 17:51

Ti consiglio di aprire una nuova discussione qua è un po' OT la tua domanda...Cmq prova a reinstallare il pacchetto magari c'è qualche file mancante o corrotto o l'installazione è andata storta, non credo sia possibile un seg fault su un pacchetto come pacman....
XPS 13 Developer Edition i7-4650U/hd5000 + KDE
Eeepc 1015PEM Black + KDE Minimal + kernel-netbook + acpi-eeepc-1015pem --> GUIDA

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 1 luglio 2010, 17:51

Problemi di librerie ci sono? Se dai:

Codice: Seleziona tutto

ldd /usr/bin/pacman
ce ne è qualcuna che non trova?
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

mister
Arciere
Messaggi: 247
Iscritto il: 16 novembre 2009, 14:58

Messaggio da mister » 1 luglio 2010, 17:54

l'istallazione di arch è pulita con l'utilizzo di pacman 3.4 scarico i pacchetti che mi servono e mi esce questo errore.
se metto l'opzione force l'istallazione avviene ma non è cosa buona e giusta sto installando gnome e gnome-extra..

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 1 luglio 2010, 18:07

Allora pacman ti funziona ma ti da errore all'installazione. L'errore riguarda per caso ldconfig? Se sì:
http://bugs.archlinux.org/task/17043
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

mister
Arciere
Messaggi: 247
Iscritto il: 16 novembre 2009, 14:58

Messaggio da mister » 1 luglio 2010, 18:16

no l'errore c'è quando vado a scaricare nuovi pacchetti al momento del controllo dell'integrità. pacman da errore corrupted file segmentation fault open debug ecc...vi assicuro che la versione precedente di pacman mai dato questo problema!

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 1 luglio 2010, 18:47

Ecco, se magari POSTASSI l'errore completo saremmo in grado di esserti d'aiuto, non credi? :D
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

mister
Arciere
Messaggi: 247
Iscritto il: 16 novembre 2009, 14:58

Messaggio da mister » 2 luglio 2010, 15:24

un pacchetto che mi ha dato questo problema è stato per gnome-terminal. forzando l'installazione sono riuscito ad installare il pacchetto. comunque non so voi come la pensate ma trovo pacman 3.4 ancora instabile..

antico
Novello Arciere
Messaggi: 72
Iscritto il: 9 marzo 2008, 7:55
Località: vicenza

Messaggio da antico » 3 luglio 2010, 8:35

dieghen89 ha scritto:Ora non so di preciso che database usa aptitude (qualcuno lo sa?), ma è più performante di quello di pacman, il quale non è altro che cartelle e files...Più kiss di così non si poteva trovare, ma è come farsi un sito con un database di testo...Semplice da implementare e capire, ma molto più lento rispetto a un mysql....
Io trovo che proprio quel "cartelle e files" , per la loro semplicità e versatilità siano un punto di forza.
Anche aggiornando una o due volte al giorno, si perdono in più 10? 15? secondi, se invece devi risolverti qualche rogna con il database... piu è semplice e più possibilità hai di uscirne vivo
(soprattutto se si è scarsi come me)
senso della misura

pietro
Novello Arciere
Messaggi: 67
Iscritto il: 30 novembre 2007, 9:55

Messaggio da pietro » 3 luglio 2010, 11:45

antico ha scritto:
dieghen89 ha scritto:Ora non so di preciso che database usa aptitude (qualcuno lo sa?), ma è più performante di quello di pacman, il quale non è altro che cartelle e files...Più kiss di così non si poteva trovare, ma è come farsi un sito con un database di testo...Semplice da implementare e capire, ma molto più lento rispetto a un mysql....
Io trovo che proprio quel "cartelle e files" , per la loro semplicità e versatilità siano un punto di forza.
Anche aggiornando una o due volte al giorno, si perdono in più 10? 15? secondi, se invece devi risolverti qualche rogna con il database... piu è semplice e più possibilità hai di uscirne vivo
(soprattutto se si è scarsi come me)
è vero non credo sia un problema aspettare 10 secondi in più al giorno... però non disprezzerei poter appoggiarsi a scelta anche su sqlite, piccolino e leggero, occupa 1 mb una volta installato, si basa su un file... e non è un server, quindi rogne poche... imho :)

Avatar utente
dieghen89
Little John
Messaggi: 1310
Iscritto il: 28 novembre 2008, 17:53
Località: Provincia di Udine
Contatta:

Messaggio da dieghen89 » 3 luglio 2010, 19:25

Appoggio pietro, sqlite sarebbe il massimo anche se non sono per niente esperto in database...Cmq ora dopo il suggerimento di el_cammello ho messo la var in reiserfs (con journal attivato che non si sa mai :)) e devo dire che rispetto ad ext4 è una scheggia...
XPS 13 Developer Edition i7-4650U/hd5000 + KDE
Eeepc 1015PEM Black + KDE Minimal + kernel-netbook + acpi-eeepc-1015pem --> GUIDA

Avatar utente
Gipple
Arciere
Messaggi: 205
Iscritto il: 25 maggio 2009, 21:18
Architettura: x86_64 (64bit)
Contatta:

Messaggio da Gipple » 7 luglio 2010, 9:44

dieghen89 ha scritto:Appoggio pietro, sqlite sarebbe il massimo anche se non sono per niente esperto in database...Cmq ora dopo il suggerimento di el_cammello ho messo la var in reiserfs (con journal attivato che non si sa mai :)) e devo dire che rispetto ad ext4 è una scheggia...
effettivamente anche io, adesso che ho piallato il mio arch, sono passato a Ext4 e noto una certa lentezza con Pacman ... non che mi cambi molto, ma è alquanto fastidioso ... se non mi dimentico proverò pure io a spostare var in reiserfs e vedremo che succede ^^

perfectcircle
Arciere
Messaggi: 314
Iscritto il: 29 agosto 2007, 1:06
Località: viterbo

Messaggio da perfectcircle » 7 luglio 2010, 11:28

Gipple ha scritto:
dieghen89 ha scritto:Appoggio pietro, sqlite sarebbe il massimo anche se non sono per niente esperto in database...Cmq ora dopo il suggerimento di el_cammello ho messo la var in reiserfs (con journal attivato che non si sa mai :)) e devo dire che rispetto ad ext4 è una scheggia...
effettivamente anche io, adesso che ho piallato il mio arch, sono passato a Ext4 e noto una certa lentezza con Pacman ... non che mi cambi molto, ma è alquanto fastidioso ... se non mi dimentico proverò pure io a spostare var in reiserfs e vedremo che succede ^^
Con /var in reiserfs pacman e' molto piu reattivo,provate ;)

Avatar utente
dieghen89
Little John
Messaggi: 1310
Iscritto il: 28 novembre 2008, 17:53
Località: Provincia di Udine
Contatta:

Messaggio da dieghen89 » 7 luglio 2010, 12:06

Io sto usando anche il journaling per evitare che si corrompa la partizione per esempio quando si forza lo spegnimento o qualcosa del genere....non si sa mai visto che una volta mi era già capitato! :)
/dev/sda4 /var reiserfs defaults,barrier=flush 0 1
Ultima modifica di dieghen89 il 7 luglio 2010, 12:06, modificato 1 volta in totale.
XPS 13 Developer Edition i7-4650U/hd5000 + KDE
Eeepc 1015PEM Black + KDE Minimal + kernel-netbook + acpi-eeepc-1015pem --> GUIDA

franz1789
Arciere Provetto
Messaggi: 410
Iscritto il: 23 giugno 2008, 14:58

Messaggio da franz1789 » 7 luglio 2010, 17:55

sì ma non farebbe male guadagnare qualche secondo con un db migliore non sarebbe poi una morte. kiss va bene, ma se kiss ti porta via qualcosa non so quanto vada bene...

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 7 luglio 2010, 18:59

non è questione di kiss, è questione di affidabilità . . il gestore pacchetti è una componente abbastanza critica del sistema, quindi meno dipendenze ha meglio è . . apppoggiarsi a un db aumenta i rischi di problemi e bug, il guadagno in prestazioni non è tale da giustificare gli svantaggi . .
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

franz1789
Arciere Provetto
Messaggi: 410
Iscritto il: 23 giugno 2008, 14:58

Messaggio da franz1789 » 7 luglio 2010, 19:12

se altri pkg manager hanno una marcia in più e una pari affidabilità forse bisogna fare un passo in avanti. non fraintendermi, io amo pacman, è perfetto e lo preferisco a apt (giudicato da molti il migliore), ma se si può fare qualcosa per renderlo più veloce, non vedo perché no...

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da veleno77 » 8 luglio 2010, 19:55

non so se avete notato che pacman -Ss ora mostra il tag [Installato]
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

oceans11
Arciere
Messaggi: 331
Iscritto il: 29 gennaio 2009, 17:11

Messaggio da oceans11 » 9 luglio 2010, 10:28

Mi stavo perdendo questo thread...
dieghen89 ha scritto:Da quello che ho capito le modifiche più grosse sono state l'aggiunta del -D, che serve per modificare le entry del database senza toccare i file del pacchetto, e il -T, che restituisce tutte le dipendenze di un pacchetto (che tra l'altro a me non torna nessun output), e nel pacman.conf un opzione per l'architettura...

A mio avviso questa volta i dev hanno introdotto delle cose che la maggior parte degli utenti userà veramente poco, qualcuno mi spiega a cosa potrebbe servirmi modificare le opzioni di un pacchetto direttamente nel database? Su 3 pc con arch in quasi 2 anni non ne ho mai avuto bisogno e non ci avevo neanche mai pensato...

Poi il -T, se ho capito bene il funzionamento (come già detto non mi torna output), poteva essere letto da pacman -Qi <pacchetto> ;)
Se la funzione -T <pacchetto> non ti restituisce nessun risultato vuol dire che il tuo pacchetto ha tutte le dipendenze risolte. Prova a lanciare

Codice: Seleziona tutto

 pacman -T "bash>=1000"
;)
Sono fantastiche le seguenti features:

* -U che può gestire le dipendenze
* quando si aggiorna il db di un repository si estraggono sono le novità e non tutto il repo
* quando uso -Qo non devo più mettere $(which <file>) :P

Buone anche le modifiche di makepkg, credo soprattutto per i nostri dev.
E poi sono interessato alla variabile changelog che ha nominato bash. Secondo me è utilissima, ma purtroppo fino ad ora è stata usata da pochissimi.

Cosa manca?
onestamente non mi importa della velocità delle query. Tra l'altro sarebbe brutto, secondo me, dover installare un db per usare pacman. Immaginate durante l'installazione di arch....KISS un corno :)
Invece mi piacerebbe moltissimo avere "potenziate" le funzioni --asdeps --asexplicit, per la gestione dei pacchetti opzionali. Un caso d'uso ve lo faccio con un esempio:
Il pacchetto checkgmail ha come dipendenze opzionali:
perl-crypt-simple
perl-gtk2-sexy
perl-crypt-blowfish
perl-freezethaw
di cui 3 sono necessarie per poter salvare la password non in chiaro. Beh saranno dipendenze opzionali, perchè senza viene salvata in chiaro, ma quanti di voi non le vorrebbero installate?
Già ma installate come? come dipendenze (--asdeps)? così alla prima passata di

Codice: Seleziona tutto

pacman -Rs $(pacman -Qdqt)
vengono disinstallate?
Oppure esplicitamente (--asexplicit)? così il giorno che disinstallo checkgmail mi devo andare a ripescare tutti i pacchetti esoterici che avevo installato per farlo andare?


[edit]: oppsss...ho esagerato in lunghezza.
Ultima modifica di oceans11 il 9 luglio 2010, 10:30, modificato 1 volta in totale.
LFS user #21853 - Vendo moduli corsair sodimm ddr sdram da 1GB (modello VS1GSDS333).
Nuovi, ancora impacchettati, garanzia a vita del produttore. Contattatemi via pm.

Rispondi