cosa ricompilare?

Nuovo di Arch Linux? Nessun problema, fai qui le tue domande
Rispondi
Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 14 settembre 2010, 16:49

So che ci sono post simili, ma non rispondono alla mia domanda :P non ho aperto il thread su x86_64 perché credo che il problema valga anche per i686.

Dopo aver scoperto le flag più adatte per la mia architettura ho ricompilato il kernel (senza modifiche a moduli ecc..) e in fase di boot ho guadagnato 5 secondi, senza considerare che il sistema è tutto più reattivo.
Così mi sono chiesta, cos'altro compilare per velocizzare ulteriormente il sistema?
Cercando sul forum ho trovato le glibc, ma mi chiedo, quanto tempo ci vuole per compilarle? So che è difficile orientarsi perché ogni macchina è diversa, ma ho un core2 duo P8400, e per compilare il Kernel26 ho impiegato circa 45 minuti.
Stando a questi dati quanto impiegherei a compilare:
glibc
xorg (follia?)
gnome (ancora peggio?)

grazie :PPPP

La guida LFS dice:

kernel26: 1,5 / 5 SBU
glibc: 12,3 SBU

EDIT:

ok ho compilato anche le glibc, ora voglio provare xorg-server, ma mi da alcune dipendenze, tra cui "libgl", che però va in conflitto con nvidia-utils, quindi o rimuovo nvidia-utils, o non posso compilare xorg-server. ma, a quanto ho capito, nvidia-utils è necessario per far funzionare i miei driver video sul sistema a 64 bit. come posso procedere? :/
Ultima modifica di Serena24 il 14 settembre 2010, 17:14, modificato 1 volta in totale.
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

dexgeh
Novello Arciere
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 maggio 2010, 1:03
Località: /
Contatta:

Messaggio da dexgeh » 14 settembre 2010, 19:30

Ahem, ma... gentoo?:lol::lol::lol:
Nettop: Zotac ION-ITX-B Atom N230 Single Core, 2Gb ddr2 e Intel X-25M 80Gb G2, case M350
Netbook: MSI Wind U100 - Net e basta: Via Epia EN12000, Compact flash 16Gb
archlinux user - How To Ask Questions The Smart Way

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 14 settembre 2010, 19:37

Se hai un dual core mi raccomando di impostare le MAKEFLAGS, così da sfruttare entrambi i core del processore. Guarda in /etc/makepkg.conf per ulteriori dettagli.

E sì, gentoo sarebbe meglio a sto punto :D O LFS per i duri e puri con tempo da perdere :P
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 14 settembre 2010, 19:45

grazie mille per le risposte!
allora, ho risolto il problema di xorg-server, ora mi sembra tutto più reattivo, ad esempio ho compilato firefox e altri programmi che uso spesso.
ho guardato MAKEFLAGS, ma influisce solo sulla velocità di compilazione? oppure è una flag che influisce sul pacchetto finale come le cflags e le cxxflags?
ps: gentoo no, è troppo XD mi accontento di compilare le parti più critiche del sistema come il kernel e il server grafico, mi chiedo però se guadagnerei in prestazioni compilando gnome, voi che dite? :P
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 14 settembre 2010, 20:05

Influisce molto sul tempo di compilazione, poichè lanci un numero di istanze di make pari ai core disponibili, il guadagno in tempo è esponenziale.
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

mattylux
Arciere
Messaggi: 288
Iscritto il: 27 luglio 2008, 12:43

Messaggio da mattylux » 14 settembre 2010, 22:14

dexgeh ha scritto:Ahem, ma... gentoo?:lol::lol::lol:
mitica gentoo!!!!! lo installata ieri su virtualbox :)
intel core i5 3470 3.20 GHz | Ram corsair 8GB 1600 MGz | VGA Sapphire hd 7850 2Gb | asrock p75 pro3 | e naturalmente arch e gentoo per l' eternita.

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 15 settembre 2010, 12:02

Hilinus ha scritto:Influisce molto sul tempo di compilazione, poichè lanci un numero di istanze di make pari ai core disponibili, il guadagno in tempo è esponenziale.
doh -.- non l'ho fatto, che tonta -.- se ho capito bene dovrei mettere j3 avendo un dual core?

secondo voi snellendo il kernel togliendo i moduli inutili guadagnerei qualcosa in prestazioni? (ditemi di sì, mi serve solo una scusa per smanettare :P )
Dai tempi di Debian ricordo che c'era un programma apposito per modificare i moduli dove potevi mettere X per compilarlo all'interno del kernel o M come modulo, oppure niente. Su Arch funziona allo stesso modo?
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 15 settembre 2010, 12:07

-j3 va bene.

Quel programma che dici te è compreso nei sorgenti del kernel. Ve ne sono anche versioni grafiche oltre a quella che usa ncurses nel terminale.
Prenditi il PKGBUILD del kernel e vedi come funziona il tutto. Il comando che serve a configurarlo è make menuconfig.
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Avatar utente
Berseker
Amministratore
Messaggi: 4432
Iscritto il: 27 settembre 2007, 10:18
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Lecco (provincia)

Messaggio da Berseker » 15 settembre 2010, 12:32

c'è anche un apposita utility per automatizzare il processo di ricompilazione del sistema..

http://wiki.archlinux.org/index.php/Pacbuilder

http://aur.archlinux.org/packages.php?ID=17216
Leggete il Regolamento e cercate sempre su googleforumwiki prima di chiedere.
Tag x thread risolti: [Risolto] + Spazio messo all'inizio del titolo. Grazie

ArchWiki / Board Internazionale / Blog

Demind
Little John
Messaggi: 816
Iscritto il: 6 settembre 2007, 19:37
Località: Massy

Messaggio da Demind » 15 settembre 2010, 13:36

Visto il tema del topic ne approfitto per inserire una domanda OT :D :

[OT] Dato che non ho trovato questa info da nessuna parte (magari ho cercato nei posti sbagliati vabbeh...) qualcuno sa se ci sono delle flag specifiche per le cpu della serie i3-i5-i7?Al momento sono con le classiche -march=nocona -O2 -pipe, chiedo scusa per l'OT ma non mi pareva il caso di aprire un topic per questa scemenza[/OT]

Per rimanere in topic Serena se vuoi un'opinione spassionata ricompilare i pacchetti nella stragrande maggioranza dei casi non serve a nulla, ci sono alcune cose in cui guadagni ma in linea di massima, considerando un sistema Desktop classico mi stupirei se realmente riuscissi a cogliere un reale miglioramento della situazione!C'è comunque chi lo trova dannatamente divertente e istruttivo quindi se appartieni alla categoria direi..buon divertimento!

Per quanto riguarda il kernel, la mia senza dubbio trascurabile esperienza mi porta a dire che, sempre per un uso Desktop (che poi è l'uso che il 99% di noi fa del proprio pc), snellire il kernel e renderlo quanto meno monolitico tu possa ha un impatto reale esclusivamente sulla RAM, credo si possano fare discorsi molto diversi per applicazioni specifiche ovviamente, ma per quello che è un uso standard direi che il più grande effetto riscontrabile sia l'impatto sulla RAM come dicevo. Accetto smentite di ogni tipo ovviamente, non si finisce mai di imparare cose nuove ;)
Ultima modifica di Demind il 15 settembre 2010, 13:43, modificato 1 volta in totale.
Linux User: #471778

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 15 settembre 2010, 13:37

Prova con -march=native, dovrebbe autorilevare ed abilitare delle ottimizzazioni in più.
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 16 settembre 2010, 10:12

in altre parole snellendo il kernel poi in ram verrebbe caricato qualcosa di meno ingombrante e quindi ci guadagnerei da quel punto di vista?
va be diciamo che era più per una questione "filosofica", mi da fastidio avere un kernel che contiene roba che non mi serve, e sarebbe anche una buona scusa per fare qualcosa di divertente :P
i moduli che so che verranno caricati sempre e comunque è meglio metterli dentro il kernel o lasciarli come moduli?
un'altra cosa che non c'entra niente: è possibile fare un'immagine della partizione di arch e scrivere quell'immagine su un'altra partizione e farla funzionare senza modificare (quasi) niente?
Ultima modifica di Serena24 il 16 settembre 2010, 10:14, modificato 1 volta in totale.
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Messaggio da Hilinus » 16 settembre 2010, 10:17

Mmh, vedi te. Se li compili built-in, l'immagine del kernel aumenta di dimensioni (di poco), mentre se li lasci come moduli no.

Ricordati di settare come built-in il supporto al tuo filesystem o al controller SATA degli HD, altrimenti kernel panic al boot :P

Eventualmente, se sei in vena di smanettamenti, puoi provare lo scheduler di Con Kolivas, che dovrebbe migliorare la reattività in diverse situazioni ( es. durante la copia intensiva di files tra due dispositivi ).

http://ck.kolivas.org/patches/bfs/2.6.35/
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

ErSandro
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 23 aprile 2010, 11:03

Messaggio da ErSandro » 16 settembre 2010, 10:53

Serena24 ha scritto:un'altra cosa che non c'entra niente: è possibile fare un'immagine della partizione di arch e scrivere quell'immagine su un'altra partizione e farla funzionare senza modificare (quasi) niente?
Sì, ci sono diversi strumenti per clonare le partizioni o l'intero disco (al volo mi vengono in mente dd, partimage e clonezilla), volendo puoi anche limitarti a fare un backup della partizione con tar o rsync e scompattare l'archivio direttamente nella partizione di destinazione.

Lo svantaggio del metodo "clonazione" è che le immagini possono essere ripristinate solo su partizioni di dimensioni uguali o superiori a quelle dell'originale.

Una volta ripristinata la partizione basta lavorare sul boot loader e tutto dovrebbe andare liscio.

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 18 settembre 2010, 11:29

capito, quindi non avrei problemi perché la voglio trasferire su una partizione più grande.
un'altra cosa, esiste un modo semplice per passare da ext3 ad ext4 senza formattare?
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

Bubix
Arciere
Messaggi: 220
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 14:07

Messaggio da Bubix » 18 settembre 2010, 23:16

Serena24 ha scritto:capito, quindi non avrei problemi perché la voglio trasferire su una partizione più grande.
un'altra cosa, esiste un modo semplice per passare da ext3 ad ext4 senza formattare?
http://wiki.archlinux.org/index.php/Ext4_%28Italiano%29
Ciao.:D

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 19 settembre 2010, 0:05

un pò di risposte varie
Demind ha scritto:qualcuno sa se ci sono delle flag specifiche per le cpu della serie i3-i5-i7?
http://en.gentoo-wiki.com/wiki/Safe_Cflags/Intel

Serena24 ha scritto:in altre parole snellendo il kernel poi in ram verrebbe caricato qualcosa di meno ingombrante e quindi ci guadagnerei da quel punto di vista?
si, ma difficilmente il guadagno è significativo . .
Serena24 ha scritto:va be diciamo che era più per una questione "filosofica", mi da fastidio avere un kernel che contiene roba che non mi serve, e sarebbe anche una buona scusa per fare qualcosa di divertente :P
sicuramente si imparano un sacco di cose smanettando coi config del kernel, però passare 1kh a smanettare, più 1h a ricompialre ogni volta che bisogna aggiornare il kernel, per guadagnare qalche secondo all'avvio . . . http://en.tiraecol.net/modules/comic/ca ... en-162.png
Serena24 ha scritto:i moduli che so che verranno caricati sempre e comunque è meglio metterli dentro il kernel o lasciarli come moduli?
non fa tantissima differenza . . se li metti nel kernel sai che sono sempre caricati, anche all'avvio, serve se vuoi fare un sistema senza initrd . .
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

Demind
Little John
Messaggi: 816
Iscritto il: 6 settembre 2007, 19:37
Località: Massy

Messaggio da Demind » 19 settembre 2010, 0:49

aleph ha scritto:un pò di risposte varie
Demind ha scritto:qualcuno sa se ci sono delle flag specifiche per le cpu della serie i3-i5-i7?
http://en.gentoo-wiki.com/wiki/Safe_Cflags/Intel
Cercavo un'informazione più nascosta...;)
A parte il fatto che ho un i3, avrei dovuto specificarlo e lì non c'è, davo per scontato che le info fossero in posti più arcani della wiki di Gentoo che in pratica è LA wiki da consultare per ogni cosa di questo tipo e che è oltretutto è linkata anche dalla wiki di Arch! ;)
Comunque grazie per il pensiero!

p.s. esempio: prima che apparissero sulle varie wiki, le famose flag -mtune=core2 e -march=core2, eccitanti novità di gcc 4.3, erano presenti da un bel po' sui manuali di GCC solo che quasi nessuno li legge :)
Linux User: #471778

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 19 settembre 2010, 16:56

Demind ha scritto:p.s. esempio: prima che apparissero sulle varie wiki, le famose flag -mtune=core2 e -march=core2, eccitanti novità di gcc 4.3, erano presenti da un bel po' sui manuali di GCC solo che quasi nessuno li legge :)
esatto, le informazioni più arcane le trovi nella documentazione di gcc (o nei sorgenti :P) . .
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 19 settembre 2010, 16:58

ashaushu fortissima la vignetta XD ma sì più che per le prestazioni è per imparare qualcosa :P
ah non sapevo si potesse fare un sistema senza initrd, in pratica al boot carica direttamente il kernel?
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 19 settembre 2010, 18:35

normalmente l'initrd contiene i moduli del kernel necessari per alcuni componenti fondamentali all'avvio (driver del disco, filesystem, ecc) mentre eventuali altri moduli vengono caricati in automatico dopo . . . se questi moduli li compili staticamente nel kernel, non è necessario usare un initrd . .
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 19 settembre 2010, 20:27

aleph ha scritto:normalmente l'initrd contiene i moduli del kernel necessari per alcuni componenti fondamentali all'avvio (driver del disco, filesystem, ecc) mentre eventuali altri moduli vengono caricati in automatico dopo . . . se questi moduli li compili staticamente nel kernel, non è necessario usare un initrd . .
anche se non c'entra niente, complimenti per il nick e per l'avatar :)
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

spinmc
Novello Arciere
Messaggi: 28
Iscritto il: 4 maggio 2009, 18:16
Località: Ruvo di P. (BA)
Contatta:

Messaggio da spinmc » 22 settembre 2010, 1:21

Ciao leggo solo ora questa discussione.
Più che "cosa" compilare dovresti chiederti "come" compilare.
Mi spiego meglio: il punto di forza di gentoo (e funtoo e altre derivate) sono le USE flag (ossia la scelta di quali impostazioni passare in fase di ./configure) più che la compilazione in sè. Questo permette di compilare meno codice binario, e quindi c'è meno codice binario in esecuzione che si traduce in un più efficiente utilizzo delle risorse (nel mio caso ~10% di utilizzo di ram in meno, ~0,2% di cpu in meno e ~30 min di tempo di scarica della batteria in più).
Quindi più che altro ti consiglio di modificare qualche pkgbuild in maniera da "sconfigurare" qualcosa che ritieni non servirti.
Dopo di che se ti interessa approfondire questo approccio, ti consiglio vivamente di fare una bella esperienza didattica di qualche mese con gentoo, dopo di che, quando (e se) sarai stanca di compilare, o vorrai pacchetti più aggiornati, o ti mancherà aur, allora arch e pacman ci saranno sempre!
Il vero maestro è uno stato mentale, non una persona.

Serena24
Novello Arciere
Messaggi: 74
Iscritto il: 31 agosto 2010, 12:39

Messaggio da Serena24 » 27 settembre 2010, 19:44

Devo dire che gentoo mi tenta ma per ora resto ad Arch, anche perché in questo periodo il computer mi serve per lavoro e non posso permettermi troppe distrazioni XD al massimo se ne sentirò la necessità seguirò il tuo consiglio di personalizzare i make!
"In cosa bisogna credere se non nel sé; e il sé è la negazione della completezza come realtà" (A. O. Spare)

Rispondi