Vantaggi e svantaggi di archlinux rispetto Ubuntu

Nuovo di Arch Linux? Nessun problema, fai qui le tue domande
Rispondi
SonOfFree
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 settembre 2007, 21:34

Messaggio da SonOfFree » 16 settembre 2007, 21:38

Sono un felice utilizzatore di Ubuntu (fra poco Gutsy), ma sento molto parlare del progetto archlinux che in poco tempo è salito e di molto. Volevo chiedere che vantaggi posso avere nell'installare questa distro, io che ho un P4 con HT a3,4 ghz (non so se è un 686 perchè non ne capisco di hardware). Quanto riguarda la velocità? E la compatibilità? Per esempio con le schede ATI?
Grazie per la risposta, se c'è un motivo per cui non lascerò mai il pinguino sono questo tipo di forum

weseven
Little John
Messaggi: 812
Iscritto il: 26 agosto 2007, 16:04
Località: Mirano (VE)
Contatta:

Messaggio da weseven » 16 settembre 2007, 22:35

i processori i686 partono dal pentium 2,mi pare, quindi il tuo è senz'altro un i686.
per quanto riguarda la velocità avrai sicuramente degli incrementi,ma venendo da una distro come ubuntu la cosa che balza all'occhio è soprattutto la leggerezza,poichè con arch installi solo quello che vuoi tu e che effettivamente ti serve. per quanto riguarda la compatibilità hardware,non dipende dalla distribuzione,ma dai driver.

gli eventuali svantaggi di arch sono che non devi avere paura di configurarti da 0 il sistema; la configurazione è resa più semplice possibile (quasi tutto sta in rc.conf e aggiungere o togliere moduli o demoni è più semplice e veloce di qualsiasi debian-based) , però un minimo di aggiustamento va sempre fatto.

certo è che una volta abituati ad arch,difficilmente si torna indietro :D
flickr - proud Archer , nonchè miracolato.
Ballmer's Peak user.

Paolo
Novello Arciere
Messaggi: 45
Iscritto il: 31 agosto 2007, 18:11

Messaggio da Paolo » 16 settembre 2007, 22:37

Io usavo ubuntu e sono passato ad arch. Comunque non sono un esperto per cui per considerazioni più tecniche ti rimando ad altre risposte.

I vantaggi sono molteplici.
- Quello che ho notato subito è al leggerezza. Una completa sessione di gnome con compiz attivato consuma ~120MB di ram mentre una di ubuntu ~200
- Il punto sopra si spiega con questo(credo). Con arch hai più controllo perchè installi solo quello che decidi e attivi solo i servizi che ti servono. Ubuntu installa una marea di inutilità come i mille font delle lingue più strane.
- E' più semplice, non più userfriendly. Il sistema è più pulito, con pochi file di configurazione.

- Svantaggi
- Non hai installati tutti i driver del mondo(vantaggio) per cui devi far funzionare l'hardware. Es. la scheda wireless veniva immediatamente riconosciuta da ubuntu che installava madwifi. Qui devi installare i driver e configurare la scheda di rete a mano.
- Non ci sono tool grafici per ogni cosa ma devi lavorare coi file di configurazione (non è poi così difficile).
- ubuntu ti da già un sistema pronto da usare come desktop. Qui il sistema lo configuri come preferisci.

Conclusione. Arch non è difficile da usare. Anche per avere una ubuntu più usabile devi sistemarla un bel pò (tipo con le guide di pollycoke). Qui la messa a punto avviene prima.

ps. la compatibilità della scheda video dipende dai driver non dalla distribuzione.

simo8491
Novello Arciere
Messaggi: 30
Iscritto il: 5 settembre 2007, 8:29

Messaggio da simo8491 » 17 settembre 2007, 12:55

Ciao, anch'io sono arrivato ad arch dopo aver usato per parecchio ubuntu (poi debian e gentoo). Ne sono rimasto molto colpito proprio per la leggerezza di cui si legge molto in giro e la possibilità, se vuoi, di ricompilare parte o tutto il sistema un pò alla gentoo. Uno svantaggio, iniziale però, è quello che devi fare molte più configurazioni a mano rispetto ad ubuntu che ha tutto pronto; però niente di difficile, anzi capirai molte cose che priva ignoravi del tutto. Per il resto devo dire che va tutto molto bene, forse all'inizio puoi rimpiangere un pò apt (poi non so se invece usi synaptic) ma comunque ti abiuerai presto a pacman e vedrai che funziona molto bene.
Non posso quindi che consigliarti di provarla il prima possibile e vedrai che ne sarai soddisfatto!

Avatar utente
Wolfanger
Arciere
Messaggi: 300
Iscritto il: 15 settembre 2007, 10:39
Località: Insania
Contatta:

Messaggio da Wolfanger » 17 settembre 2007, 12:59

certo è che una volta abituati ad arch,difficilmente si torna indietro
straquoto :) semplicità personalizzabilità aur che è fantastico...
archer 4 life XD
Mira al sole, la tua freccia non potrà mai raggiungerlo: ma volerà nobilmente e lontana.
Immagine

weseven
Little John
Messaggi: 812
Iscritto il: 26 agosto 2007, 16:04
Località: Mirano (VE)
Contatta:

Messaggio da weseven » 17 settembre 2007, 13:05

ah, giustamente:
AUR , eccezionale veramente.
flickr - proud Archer , nonchè miracolato.
Ballmer's Peak user.

Avatar utente
Barone Rosso
Little John
Messaggi: 1249
Iscritto il: 30 agosto 2007, 9:36
Contatta:

Messaggio da Barone Rosso » 17 settembre 2007, 14:05

Diciamo che Arch e Ubuntu sono due distro differenti per filosofia di base.

Arch è una distro da configurare a mano senza automatismi di installazione, e con pochi automatismi di configurazione, quindi per usarla devi usare 'vi' (o il tuo editor preferito) ed editarti direttamente i file e disporre di un minimo di competenza tecnica.

Ubuntu è una distro dove l'utente si affida completamente agli automatismi offerti dal sistema ed è molto semplice da gestire, quindi sta diventando un ottimo punto di ingresso nel modo Linux per gli utenti assuefatti da Windows e senza nessuna competenza.

Per il resto arch è ultra leggera veloce e ottimizzata (sul mio core 2 duo parte in 10 - 15 secondi). Quindi se hai un minimo di capacita tecnica provala.

Il P4 è della famiglia i686 (quindi funziona)

(E se hai delle domande esiste il forum)
:D

SonOfFree
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 settembre 2007, 21:34

Messaggio da SonOfFree » 17 settembre 2007, 14:06

Allora forse è meglio se aspetto di avere un pc per smanettarci sopra (visto che comuqnue 80 mega di ram su 2 giga non si fanno tanto sentire). Ma giusto per curiosità AUR o Pacman, non ho capito si limitano a tirare giù i pacchetti o fatto come apt il lavoro sporco per le dipendenze...
Comunque potrei sempre fare una partizioncina....visto che devo mettere gutsy...
Ultima modifica di SonOfFree il 17 settembre 2007, 14:08, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Barone Rosso
Little John
Messaggi: 1249
Iscritto il: 30 agosto 2007, 9:36
Contatta:

Messaggio da Barone Rosso » 17 settembre 2007, 14:13

SonOfFree ha scritto:Allora forse è meglio se aspetto di avere un pc per smanettarci sopra (visto che comuqnue 80 mega di ram su 2 giga non si fanno tanto sentire). Ma giusto per curiosità AUR o Pacman, non ho capito si limitano a tirare giù i pacchetti o fatto come apt il lavoro sporco per le dipendenze...
Comunque potrei sempre fare una partizioncina....visto che devo mettere gutsy...
Fanno anche il lavoro sporco delle dipendenze.
Se proprio non vuoi rischiare col tuo PC prova a metterla su una virtual machine (non è certo l'deale ma almeno non rischi nulla ) :D cerca la Virtualbox dentro ai repository di ubulntu c'è quasi di sicuro.
Ultima modifica di Barone Rosso il 17 settembre 2007, 14:16, modificato 1 volta in totale.

SonOfFree
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 settembre 2007, 21:34

Messaggio da SonOfFree » 17 settembre 2007, 14:29

Si c'è ma credo sia i metodo peggiore per valutare un sistema...per quanto riguarda l'installazione (soprattutto il partizionamento) siamo messi sul semplice?

Avatar utente
Barone Rosso
Little John
Messaggi: 1249
Iscritto il: 30 agosto 2007, 9:36
Contatta:

Messaggio da Barone Rosso » 17 settembre 2007, 14:46

SonOfFree ha scritto:Si c'è ma credo sia i metodo peggiore per valutare un sistema...per quanto riguarda l'installazione (soprattutto il partizionamento) siamo messi sul semplice?
Nel software di installazione c'è un sistema automatico di partizionamento che non ho mai usato (Mi sembra molto limitato e pericolo per un utente inesperto).

Quindi meglio lavorare col fdisk o cfdisk e poi avviare il sistema di setup (tutto su console e adatto ad unenti esperti).

La virtualmachine simula perfettamente un Hard Disk quindi per fare pratica è l'ideale e lo puoi partizionare con fdisk e se proprio insisti ti puoi anche fare un dual boot virtuale Linux, Windows ..... .
Ultima modifica di Barone Rosso il 17 settembre 2007, 15:21, modificato 1 volta in totale.

Rispondi