Arch su HD esterno eSata. Possibile?

Nuovo di Arch Linux? Nessun problema, fai qui le tue domande
Rispondi
BlackieLawless
Arciere Provetto
Messaggi: 625
Iscritto il: 23 aprile 2008, 15:37
Contatta:

Messaggio da BlackieLawless » 14 luglio 2010, 16:37

Salve (...menomale ci siete voi! Grazie)

Prima di procedere con acquisti inutili, volevo parlare di un'idea "hardware" con voi:
Di recente il mio vecchio PC "linuxiano" è defunto e sono rimasto col mio Notebook. Adesso vorrei prendere il mio HD Sata, collegarlo con un cavo eSata all'esterno del mio notebook ed installare Arch. Così, quando sarò a casa, attaccherò al mio notebook l'hd Sata e dal bios farò partire lui; a lavoro, andrò senza Hd e sempre dal Bios farò partire regolarmente l'hd interno del notebook.

E' possibile fare una cosa del genere?
Non credo debba installare Grub o altro... perché la priorità di boot la gestirò dalla bios.
Consigli? E' facile così come dico io? ...è una cosa fattibile (mi basterà comprare il cavo sata->esata?

Grazie A tutti.

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 14 luglio 2010, 18:57

fattibile è fattibile . . può non essere la soluzione migliore se il canale esata si rivela lento o inaffidabile . . personalmente (se possibile) preferirei ritagliare una partizione da 10G sull'hd del portatile e fare l'installazione lì (eventualmente in multiboot) ed usare il disco esterno per i soli dati . . però anche come dici tu è fattibile (ammesso che il bios supporti il boot da esata, da verificare . . )
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

BlackieLawless
Arciere Provetto
Messaggi: 625
Iscritto il: 23 aprile 2008, 15:37
Contatta:

Messaggio da BlackieLawless » 14 luglio 2010, 20:41

aleph ha scritto:fattibile è fattibile . . può non essere la soluzione migliore se il canale esata si rivela lento o inaffidabile . . personalmente (se possibile) preferirei ritagliare una partizione da 10G sull'hd del portatile e fare l'installazione lì (eventualmente in multiboot) ed usare il disco esterno per i soli dati . . però anche come dici tu è fattibile (ammesso che il bios supporti il boot da esata, da verificare . . )
Perplessità:
Ma l'entrata eSata, all'interno di un notebook, non ha un comune cavo SATA che porta alla M/B???
Infondo, per quel che io ne sappia, l'eSata è un Sata "normale" ma con aggiunta la comodità di non dover alimentare HD all'esterno.
Tu dici che potrei avere problemi di stabilità o di "velocità"? La differenza è assai notevole? E' un problema che si riscontra anche nei notebook modermi?

Scusami per le domande astratte...

raid
Novello Arciere
Messaggi: 109
Iscritto il: 17 dicembre 2009, 23:44
Località: Ortona a mare
Contatta:

Messaggio da raid » 14 luglio 2010, 21:05

l'esata per il massimo delle prestazione deve comunque essere alimentato, quindi vai cauto se intendi usarlo come un usb 2.5"

aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 14 luglio 2010, 21:35

dipende dal tipo di scheda che hai . . se è tanto economica, potrebbe essere lenta . . mentre se il contatto non è buono, potrebbe staccarsi anche solo muovendo il portatile . . ora questi sono i casi "pessimi", bisogna prima fare qualche prova e probabilmente non riscontrerai nessuno di questi problemi . . certo l'installazione sul disco interno li elimina entrambi a priori . .
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

BlackieLawless
Arciere Provetto
Messaggi: 625
Iscritto il: 23 aprile 2008, 15:37
Contatta:

Messaggio da BlackieLawless » 14 luglio 2010, 22:10

Capito. Io cmq ho l'entrata eSata direttamente sul notebook, quindi presumo che un minimo di stabilità la dovrà avere.
Acquisterò il cavo e vi farò sapere...

Grazie per la chiacchierata (se avete altro da suggerire o esprimere esperienze a riguardo, mi piacerebbe leggerle)

BlackieLawless
Arciere Provetto
Messaggi: 625
Iscritto il: 23 aprile 2008, 15:37
Contatta:

Messaggio da BlackieLawless » 5 agosto 2010, 17:26

Ammetto che non so se vado O.T., spero di no.

Ho attaccato quel cavo eSata tra hd e notebook, ma ho qualche dubbio:
l'entrata eSata, non è già alimentata di suo a partire da metà 2008?
Quindi basterebbe inserire cavo e-sata e l'hd dovrebbe essere già alimentato. ...Nel mio caso non pare così. Sbaglio qualcosa io? Che soluzione potrei trovare?

BlackieLawless
Arciere Provetto
Messaggi: 625
Iscritto il: 23 aprile 2008, 15:37
Contatta:

Messaggio da BlackieLawless » 9 agosto 2010, 21:12

Errore mio: Anziché comprare un cavo Power Over Sata, ho comprato un cavo sata scambio dati.

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da veleno77 » 9 agosto 2010, 23:38

Bene contento che hai risolto, ma la prossima volta edita i tuoi post precedenti.... anche se fa piacere sapere che ti è andata a buon fine.. non è una prassi molto adeguata...
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

Rispondi