Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Nuovo di Arch Linux? Nessun problema, fai qui le tue domande
Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 6 maggio 2012, 19:18

Ciao a tutti, sto passando un difficile periodo con l'introduzione della nuova versione di ubuntu e la senzazione è stata di panico :shock:
Allora sono passato a provare fedora, ma pure qua (forse perché era ancora in beta, oppure la iso era difettosa o non saprei cosa altro) ho notato parecchie cose che mi hanno fatto dubitare. In primis il confronto tra yum e synaptic è spropositato, almeno la parte grafica, poi ci sono svariati problemi che non so se derivino da quanto accennato prima.

Vista la situazione mi trovo al quanto spaesato e dove sono finito?
Su archlinux :mrgreen: se la cosa deve essere difficile che lo sia fino in fondo,ma, e dico ma....spero tanto che ne sia valsa la pena, perché diversamente non saprei più quale distro scegliere su linux.

Ammetto però che, dopo aver provicchiato su virtualbox non sono riuscito ad installarla e ho pure notato una apparente esagerata frammentazione di pacchetti da installare singolarmente al punto da non farmi capire per quale motivo alcuni pacchetti che sono fondamentali non li si fa installare subito in automatico....parlo ad esempio del mouse, la tastiera, e un mini ambiente grafico di partenza, oltre a sudo e altri pacchettini che ho notato vengono sempre installati.




A parte questo primo dilemma, mi chiedo se il controllo della iso che ho provato è risultato corretto!
Vedo un OK ma tutto il resto mi pare indichi parecchi riscontri dubbiosi, quindi chiedo a voi se la iso è correttamente scaricata.
Grazie.

Codice: Seleziona tutto

$ sha1sum --check sha1sums.txt archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-dual.iso: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-dual.iso: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-i686.iso: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-i686.iso: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-x86_64.iso: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-x86_64.iso: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-dual.iso: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-netinstall-dual.iso: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-i686.iso: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-netinstall-i686.iso: apertura o lettura NON RIUSCITA
archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso: OK
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-dual.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-dual.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-i686.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-i686.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-core-x86_64.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-core-x86_64.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-dual.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-netinstall-dual.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-i686.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-netinstall-i686.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso.torrent: File o directory non esistente
archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso.torrent: apertura o lettura NON RIUSCITA
sha1sum: ATTENZIONE: 11 file elencati non possono essere letti
sha1sum: archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso: non è stata trovata alcuna riga del codice di controllo SHA1 formattata correttamente

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Hilinus » 6 maggio 2012, 19:31

Benvenuto.

Per quanto riguarda i controlli di integrità, prova a dare un'occhiata al contenuto del file sha1sums.txt: contiene ben dodici hash corrispondenti ad altrettanti files. Ora è ovvio che, se tu ne scarichi uno solo, ti dirà che non trova gli altri. no? Quei "file o directory non esistente" significano proprio quello e come puoi vedere, l'immagine da te scaricata viene correttamente verificata:

Codice: Seleziona tutto

archlinux-2011.08.19-netinstall-x86_64.iso: OK
Per quanto riguarda le altre perplessità, ti invito a leggere la seguente pagina di wiki:
https://wiki.archlinux.org/index.php/Th ... r-centrico

Installare di default xorg o una qualsivoglia GUI andrebbe proprio contro i principi esposti sopra: ti verrà fornito un sistema minimale ma funzionale, e spetterà a te plasmarlo secondo le tue esigenze.

Per fare un paragone, Ubuntu è la macchina giocattolo pronta all'uso, mentre Arch equivale ad una scatola di Lego :P
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 6 maggio 2012, 19:58

Bene, spero però che alla fine non diventi un giocattolo malfunzionanate o con i capricci.
Ho scelto la 64bit e riguardo la multimedialità flash e quant'altro non mi dia problemi, stessa cosa l'installazione del driver nvidia e purtroppo la pessima scelta che mi sono fatto con una stampante multifunzione epson.

Costruire un qualcosa partendo da così in basso spero solo non ci vogliano un paio di settimane e soprattutto sto dando fiducia al 100% sul fatto che poi dovrò fare solo aggiornamenti e non reinstallarmi tutto perché qualche pacchetto va in conflitto con quelli esistenti....in poche parole la favola dell'avanzamento da una versione ad un'altra di ubuntu o altre distro e alla fine ritrovarsi con parecchi problemi o caos di file inutili.

L'obbiettivo finale finale che ho in mente è con i seguenti pacchetti base.

Gnome shell.
libreoffice
flash per i video su youtube (funzionanti)
nvidia driver
alcuni programmini che penso non avrò problemi ad installare in seguito
e spero in ultimo che si possa installare frepops per le mail e tasque per i miei promemoria, o per lo meno poterli esportare altrove.

La parte più difficile per me sarà raggiungere la funzionalità di gnomeshell, spero di riuscirci.

Ultima speranza è che pacman sia qualitativamente affidabile e veloce quanto synaptic...

ora mi stampo le 25 pagine di guida + le altre 10 o 15 sui dettagli per poter tentare qualcosa.

Grazie

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Hilinus » 6 maggio 2012, 20:07

Un paio di settimane non ce le metti nemmeno con LFS :P Se sai cosa stai facendo ottieni un sistema funzionante in meno di 30 minuti. Naturalmente la prima volta ci vorrà di più, visto che non sai cosa ti aspetta :P

Flash e i driver nvidia non daranno problemi, visto che sono disponibili entrambi in versione nativa a 64bit, mentre qualche problema potrebbe darlo la multifunzione, ma questo vale per Linux in generale e non è un problema specifico di Arch. In ogni caso, non hai che da provare.

In merito agli aggiornamenti, tieni presente che Arch va seguita ed è consigliabile aggiornare il più spesso possibile, onde evitare la stratificazione di aggiornamenti successivi e quindi problemi inaspettati; inoltre è sempre bene leggere le news poste in home page e leggere attentamente l'output del package manager, che spesso contiene eventuali operazioni addizionali da compiere a seguito di un aggiornamento.
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 6 maggio 2012, 20:29

Hilinus ha scritto:Un paio di settimane non ce le metti nemmeno con LFS :P Se sai cosa stai facendo ottieni un sistema funzionante in meno di 30 minuti. Naturalmente la prima volta ci vorrà di più, visto che non sai cosa ti aspetta :P

Flash e i driver nvidia non daranno problemi, visto che sono disponibili entrambi in versione nativa a 64bit, mentre qualche problema potrebbe darlo la multifunzione, ma questo vale per Linux in generale e non è un problema specifico di Arch. In ogni caso, non hai che da provare.

In merito agli aggiornamenti, tieni presente che Arch va seguita ed è consigliabile aggiornare il più spesso possibile, onde evitare la stratificazione di aggiornamenti successivi e quindi problemi inaspettati; inoltre è sempre bene leggere le news poste in home page e leggere attentamente l'output del package manager, che spesso contiene eventuali operazioni addizionali da compiere a seguito di un aggiornamento.
Bene, mi fido di te, ma per accettare la sfida voglio i tuoi appunti di 4 pagine, se sono 2 meglio :D e a quel punto ci provo in 60 min :mrgreen:

la prima volta che provai su virtual box il problema l'ho riscontrato nell'installazione della parte grafica, di fatto non partiva.
Forse perché non ho installato il mouse e la tastiera, non saprei...ora vado dritto sul disco così evito le problematiche vituali.

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 6 maggio 2012, 20:56

stavo curiosando sulla guida, visto che non è ben specificato vorrei sapere qual è il comando per installare il driver vesa per la versione a 64bit.

a me viene da pensare che sia

pacman -S vesa

ma non vorrei trovarmi con dei problemi dopo.

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Hilinus » 6 maggio 2012, 21:25

Il driver vesa non ti serve (al massimo come fallback di emergenza), visto che installerai i driver proprietari nvidia. Comunque il pacchetto è "xf86-video-vesa"

Far andare la parte grafica su Virtualbox è un attimino più complicato, poichè devi installare le guest-additions (sono anche impacchettate per Arch, così non hai bisogno di paciugare con il .run fornito da Oracle). In ogni caso, non penso ti interessi più visto che tenterai un'installazione su hardware vero.
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 7 maggio 2012, 6:42

Grazie, volevo evitarmi i problemi di dover disabilitare noueva quando avrò installato nvidia, questo solo per non incorrere in possibili errori in questa fase per me delicata.

I vesa se non erro dovrebbero funzionare con la mia scheda anche se fanno un po' schifo, ma almeno ho accesso alla grafica per valutare possibili soluzioni o richieste di aiuto.


Ora ho provato una installazione su un disco completamente vuoto, tanto per evitare rischi su un disco in cui è installato windows....in seguito quando farò il grande passo, dovrò valutare per bene questo passaggio con la configurazione corretta di grub.

Unico punto che mi ha fatto sudare un po' è il partizionamento dei dischi, di fatto non avevo ben compreso come creare unità logiche, pensavo di dover creare una partizione estesa e poi all'interno separare le varie parti, così pensando ho usato il codice 85 invece dell'83 e non riuscivo lo stesso....alla fine son tornato sull'83 e ho capito che bastava fare più partizioni senza pensare come ero solito fare nei sistemi con la grafica e selezionando patizioni logiche invece di primarie.

Temo poi di aver fatto la cavolata di aver selezionato all'inizio i repo relativi ai file compatibili con la versione a 32bit ma io ho installato la versione a 64 bit, spero solo non mi creino problemi in seguito. Ora non ricordo come si chiama il repo perché non ce l'ho sott'occhio, ma sono le librerie 32 bit.


Ora ho un problema di interpretazione della guida che, per come è scritta e vista la data di annuncio, la vedo al quanto cirillica.

Si tratta del punto appena dopo il primo riavvio ad installazione terminata.(post installazione e aggiornamento). In particolare ultime notizie datate aprile 2012, ma il link con i riferimenti sono stati scritti a settembre e ottobre 2011!

viewtopic.php?f=15&t=13372

viewtopic.php?f=15&t=12886

Ultime Notizie

É una buona consuetudine per un utente, quella di leggere le ultime notizie per eventuali suggerimenti di installazione e work-around. Per esempio, quelle del 16 aprile 2012, le seguenti due notizie sono una lettura obbligatoria:
Io non ho visto alcun link alla notizia del 16 aprile nella guida, poi ho trovato questo link relativo a pacman:

https://wiki.archlinux.org/index.php/Pa ... taliano%29

Infine continuando a leggere la guida noto una serie di interventi da fare relativi a /etc/pacman.conf su siglevel ecc...

vorrei capire se mi basta leggere e seguire la procedura sulla guida o se devo interpretare quanto scritto nei link!

Per quest'ultimo caso ho bisogno di aiuto nella traduzione di ciò che c'è scritto perché non è chiaro per un principiante il passaggio che devo fare.

Nel caso debba seguire solo le modifiche indicate sulla guida dovrei riuscire a proseguire.

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 7 maggio 2012, 8:18

Stavo curiosando in varie sezioni del forum e comincio ad avere qualche dubbio sul fatto che con arch linux, le speranze affidate ai sistemi rolling release e al fatto che si installa tutto pezzo a pezzo, portino ad un sistema stabile e senza problemi tra un aggiornamento e l'altro e quindi siano poco fondate e promettenti!

Questo passaggio ad arch linux, per quanto mi riguarda, è fondato all'80% su questo presupposto, cioè affidabilità e bassi interventi futuri, soprattutto formattoni e reinstallazioni. Infatti non ha senso sbattere la testa su certi problemi quando faccio prima a reinstallare tutto.

20% curiosare un po' di più su come gestire certe problematiche relative alla compatibilità e alla configurazione del sistema.

In poche parole cerco un qualcosa di certo e affidabile, non un giocattolo su cui impazzire per poi ritrovarmi con gli stessi e soliti problemi di una distro già precostruita.

Non vorrei che il termine rolling si trasformi in betatester e cavie da laboratorio in cui ad ogni aggiornamento o quasi si riscontrino problematiche di configurazione, funzionamento e stabilità e ovviamente prestazioni!

Se è vero che arch linux tiene separati e puliti i sistemi di configurazione e la qualità dei pacchetti installati, nel senso di compatibilità e stabilità con ciò che andrà aggiornato, allora deve essere vero che le problematiche che si riscontrano tra un aggiornamento e l'altro devono essere molto molto basse...diversamente otterei una conferma di essere continuamente in una versione beta con tanti problemi, non in un sistema affidabile e duraturo nel tempo.

Il mio punto di vista riguardo la funzione del SO è molto semplice.

Il SO deve essere di supporto per semplificare la vita all'utente al fine di ottenere i risultati voluti con i programmi installati.
Il problema da risolvere quindi non è la compatibilità e l'affidabilità del sistema stesso ma il lavoro che devo svolgere quotidianamente.

Se il SO la complica allora diventa difficile sostenerlo.

L'utente deve essere alla ricerca della stabilità del proprio pc, non il contrario, altrimenti diventa un gioco come passatempo, purtroppo non tutti ce l'hanno a disposizione e senza purtroppo direi che ne va della salute mentale non dover smanettare continuamente il sistema per risolvere le compatibilità.

Avatar utente
KleinerMann
Moderatore
Messaggi: 3784
Iscritto il: 8 gennaio 2011, 20:59
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo

Messaggio da KleinerMann » 7 maggio 2012, 8:51

Posso dirti la mia? Ti stai facendo molte paranoie inutili... Installa arch seguendo la wiki (c'è scritto tutto quello che devi sapere) e non avrai problemi. Se poi avrai problemi poatali qui ma non cercare soluzioni a problemi che nemmeno sai se si presenteranno. Arch è sviluppata per essere user centrico, non per rompere le scatole agli utenti. :-)
Arch Linux - AwesomeWM

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da ambro » 7 maggio 2012, 8:53

Riguardo ai tuoi dubbi devo dirti che non è vero che i pacchetti vengono messi nei repo quando sono ancora in versione beta. Solo tu puoi scegliere se farlo (es. attivando il repo [testing] o installando certi pacchetti da AUR). Rolling release è un modo diverso di concepire la propria distro. Scegliendo arch avrai un SO sempre aggiornato e soprattutto non dovrai reinstallare tutto ogni 6 mesi per passare tutti quei nomi di animali esotici che si inventa Ubuntu :lol:
Certo che arch è una distribuzione "da smanettoni" ,ma solo nel senso che ti permette di montare e smontare il tuo SO a piacimento. La possibilità di fare questa cosa ti ripaga di quel pizzico di impegno in più che ti chiede.
Se ti interessa una distro stabile e affidabile senza grandi ambizioni di aggiornamenti superveloci ti consiglio comunqe debian stable, ma è un concetto diverso che esula da quello di arch!
Se queste cose ti interssano io un saltino su arch lo farei, al limite se fra sei mesi metti un altro SO fai finta di aver provato una versione semestrale di un altro sistema operatico "classico" :wink:
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo

Messaggio da Emanuele--)-> » 7 maggio 2012, 9:56

umby213 ha scritto:Posso dirti la mia? Ti stai facendo molte paranoie inutili... Installa arch seguendo la wiki (c'è scritto tutto quello che devi sapere) e non avrai problemi. Se poi avrai problemi poatali qui ma non cercare soluzioni a problemi che nemmeno sai se si presenteranno. Arch è sviluppata per essere user centrico, non per rompere le scatole agli utenti. :-)

Il metodo di installazione è di tipo paranoico, viste le 25 pagine che mi sono dovuto stampare (mai fatto in vita mia una cosa del genere per installare un sistema operativo) e per evitare di smanettare dentro il pc per sostituire i dischi per chiedere aiuto, quindi mi sono adeguato!

Ho chiesto riguardo la guida perché vorrei eseguire i passaggi correttamente, non dover risolvere degli errori dopo!

Se la guida per principianti in quel contesto è sufficiente senza osservare le indicazioni sugli aggiornamenti scritte nei link allora, come ho detto, dovrei riuscire a proseguire, diversamente devo capire come procedere.

Grazie

Avatar utente
KleinerMann
Moderatore
Messaggi: 3784
Iscritto il: 8 gennaio 2011, 20:59
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo

Messaggio da KleinerMann » 7 maggio 2012, 14:52

Emanuele--)-> ha scritto:Il metodo di installazione è di tipo paranoico, viste le 25 pagine che mi sono dovuto stampare (mai fatto in vita mia una cosa del genere per installare un sistema operativo)
non mi sembra un buon inizio. Comunque son fatti tuoi. Per vedere se Arch fa per te leggi molto bene questi:
https://wiki.archlinux.org/index.php/FAQ_(Italiano)
https://wiki.archlinux.org/index.php?ti ... etodo_Arch


Per l'installazione. Segui pedissequamente il wiki (ma mi pare che tu l'abbia già installato no?): https://wiki.archlinux.org/index.php?ti ... incipianti

devi fare attenzione a queste tre cose:
1. le key di pacman. Devi seguire il wiki: https://wiki.archlinux.org/index.php/Pa ... (Italiano) non "interpretarlo", c'è scritto tutto.
2. viewtopic.php?f=15&t=13372
3. viewtopic.php?f=15&t=12886

Per il post-installazione:
https://wiki.archlinux.org/index.php?ti ... tallazione
Emanuele--)-> ha scritto:Temo poi di aver fatto la cavolata di aver selezionato all'inizio i repo relativi ai file compatibili con la versione a 32bit ma io ho installato la versione a 64 bit, spero solo non mi creino problemi in seguito. Ora non ricordo come si chiama il repo perché non ce l'ho sott'occhio, ma sono le librerie 32 bit.
Controlla di avere abilitato in /etc/pacman.conf questi repo (l'ordine è fondamentale):
[core], [extra],[community] e [multilib]. Se così è, va tutto bene... :)
Arch Linux - AwesomeWM

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 7 maggio 2012, 17:45

Si ho installato.....ma ho finito ora :shock: :mrgreen:

Devo dire che delle 25 pagine stampente una buona parte sono tutti doppioni o metodi alternativi che allungano il tempo di lettura....su alcune parti non ha funzionato, ad esempio l'avvio di gdm con systemcitl enable gdm.service non ha interpretato il comando systemctl, a naso penso fosse simtemdm o cosa del genere, ora non ho la pagina davanti, ma era scritto appena sopra il comando.

Alla fine ho usato l'opzione di inserire gdm in daeamon ed è partita.

L'altra curiosa seccatura è che pure avendo modificato in modo ridondante la lingua in italiano alla fine parecchie cose sono comunque in inglese, pure l'ora è sposta su londra, mentre io avevo messo roma dalle opzioni iniziali....tanto vale lasciare di default e fare tutto alla fine.

Per ora mi piacerebbe risolvere un problemino che mi permetterebbe di usare un disco aggiuntivo in cui ho tutti i dati dentro, in questo modo ho tutto quello che mi serve per starci stabilmente e valutare....solo in seguito dovrò affrontare l'installazione in dual boot con windows, per evitare rischi ora resto su un disco pulito.

Come dicevo, se aggiungo il disco dati ho un problema all'avvio, si ferma ad una console rootfs o cosa del genere.
Ora non ho preso tutti i dati perché non ho tempo, appena posso vedo di postare in un nuovo thread o modificando il titolo di questo il problema riscontrato.

Grazie.

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 7 maggio 2012, 18:00

Non te la prendere umby213, ho i miei punti di vista e le mie perplessità, le ho solo esternate nella speranza di essere rassicurato su certi punti che ritengo fondamentali per la saluta mentale di una persona.

ho letto varie cose su arch e la filosofia, per il momento mi soffermo su questa:


D)Arch è un sistema operativo stabile? Avrò frequentemente problemi

R) La risposta lunga in questo caso coincide con quella breve: è stabile se l'utente la rende tale.

L' utente assemblea il suo sistema operativo. Il sistema di base è semplice, toccherà poi al singolo utente controllare gli aggiornamenti.


Cosa dovrei controllare? se l'hanno fatto bene?

trovo difficile spulciare decine se non centinaia di pacchetti alla ricerca di non so cosa.

La mia installazione di solito, una volta terminata è parecchio stabile, cioè non vado a curiosare altre cose e a provare di tutto...prendo le mie 10 15 cose fondamentali e quelle restano per parecchio tempo, il resto fin quando non ne ho necessità è molto difficile che lo vado a cercare, in tal caso prima di procedere chiedo sempre.

Ben diverso è il discorso di ciò che è già installato dal principio, li o lo aggiorno o non lo aggiorno, altre scelte non ne ho!

Avatar utente
Hilinus
Moderatore
Messaggi: 5649
Iscritto il: 25 ottobre 2008, 19:28
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Hilinus » 7 maggio 2012, 19:17

Penso che per "controllare gli aggiornamenti" intenda che l'utente debba stare attento ad eventuali messaggi che pacman ci lascia durante l'aggiornamento di pacchetti particolari: quello di cui ti parlavo ieri insomma.

Per quanto riguarda il resto hai ragione su tutta la linea, anche se non mi sentirei di mettere la mano sul fuoco in merito alla stabilità assoluta del sistema, vuoi per passaggi in [core] a volte troppo affrettati o per altri motivi, qualche magagna salta sempre fuori. In ogni caso, la community è sempre molto reattiva nello scovare i problemi, e capita che nel 99% delle volte, se hai qualche intoppo, ci sono già dei thread sul forum internazionali e magari anche sul nostro, quindi dovresti risolvere abbastanza in fretta.
C'è anche da dire che, come dicevo ieri, aggiornamenti piccoli e frequenti aiutano a minimizzare le probabilità che qualcosa vada storto, perchè non incorri nel pericolo di stratificare aggiornamenti successivi di uno stesso pacchetto; diciamo che un bel "pacman -Syu" tre volte a settimana toglie il medico di torno :P

In ogni caso, ti consiglio di testare il sistema per, che so, sei mesi e farti un'idea di come funzionano le cose (cadenza aggiornamenti, tempi di manutenzione, stabilità) e, se non sarai soddisfatto, potrai migrare tranquillamente verso altri lidi (Debian Sid? OpenSuse + repo Tumbleweed? Mint? a te la scelta).


Veniamo ai problemi ora:
Per quanto riguarda la lingua, potresti specificare cosa è rimasto in inglese e cosa invece viene tradotto? Firefox necessita del relativo pacchetto per la traduzione. Posta comunque il tuo /etc/rc.conf ed /etc/locale.gen

Per il disco dati il problema risiede nel fatto che la sua aggiunta scombussola gli identificativi che il kernel assegna ai dischi. Ad esempio, se prima dell'inserimento dell'altro disco, la tua partizione root è identificata come "/dev/sda1", questa potrebbe diventare "/dev/sdb1" dopo che il secondo disco è stato collegato. Non saprei risponderti con precisione, ma penso che l'ordine di nomenclatura vari in base alla porta SATA alla quale sono collegati i dischi. A che porta l'hai collegato esattamente?
Q6600 @ 3.2 Ghz + Thermalright Ultra 120 Extreme | 6 GB DDR2 Ocz Gold
Asus P5K | Sapphire HD7850 2GB | E ovviamente... Arch Linux :)

Avatar utente
KleinerMann
Moderatore
Messaggi: 3784
Iscritto il: 8 gennaio 2011, 20:59
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da KleinerMann » 7 maggio 2012, 19:48

[ot]
Emanuele--)-> ha scritto:Non te la prendere umby213,
non me la sono presa... :D
[/ot]

Per tutto il resto ti ha già risposto Hilinus :P
Arch Linux - AwesomeWM

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 8 maggio 2012, 0:40

Hilinus ha scritto:Penso che per "controllare gli aggiornamenti" intenda che l'utente debba stare attento ad eventuali messaggi che pacman ci lascia durante l'aggiornamento di pacchetti particolari: quello di cui ti parlavo ieri insomma.
ok
Per quanto riguarda il resto hai ragione su tutta la linea, anche se non mi sentirei di mettere la mano sul fuoco in merito alla stabilità assoluta del sistema, vuoi per passaggi in [core] a volte troppo affrettati o per altri motivi, qualche magagna salta sempre fuori. In ogni caso, la community è sempre molto reattiva nello scovare i problemi, e capita che nel 99% delle volte, se hai qualche intoppo, ci sono già dei thread sul forum internazionali e magari anche sul nostro, quindi dovresti risolvere abbastanza in fretta.
oh grazie, è raro ottenere risposte franche in ambiente linux, troppe persone purtroppo pensano sempre in negativo sulle eventuali critiche che ogni tanto vengono sollevate, è raro che qualcuno le interpreti come critiche costruttive, mentre in molti sparano subito in negativo, purtroppo, pur di difendere anche l'assurdo.
Su questo aspetto comunque capisco bene che esistno dei limiti, ci mancherebbe altro, la perfezione non esiste, l'importante è avere la possibilità di risolvere il problema o ancora meglio essere avvisati in qualche modo che in certi casi se esistono, alcuni aggiornamenti potrebbero creare instabilità di sistema.
Ad esempio, riguardo l'installazione era indicato che dovevo seguire certi passaggi obbligati per poter proseguire l'installazione in modo corretto mettendo pacaman.conf in una condizione manuale o cosa del genere; era il discorso che ho postato in precedenza relativo alle chiavi di protezione....in realtà, in seguito, avevo trovato il file già modificato correttamente come indicato nella guida (forse perché ho usato una installazione da rete).....quello che non so è, avendo posto una certa condizione in quel file (in manuale per chi ha usato il cd e da rete per gli altri), se devo essere io a ripristinarlo manualmente oppure se viene aggiornato in automatico quando saranno corretti i problemi!
Ora vado a memoria, era il siglevel su "never". Scusa se non sono preciso ma non ho i dati sotto mano ora.

C'è anche da dire che, come dicevo ieri, aggiornamenti piccoli e frequenti aiutano a minimizzare le probabilità che qualcosa vada storto, perchè non incorri nel pericolo di stratificare aggiornamenti successivi di uno stesso pacchetto; diciamo che un bel "pacman -Syu" tre volte a settimana toglie il medico di torno :P
Bene, pensavo il contrario :mrgreen: cioè far aggiornare prima agli esperti, valutare la situazione ed eventualmente aggiornare o attendere!
In ogni caso, ti consiglio di testare il sistema per, che so, sei mesi e farti un'idea di come funzionano le cose (cadenza aggiornamenti, tempi di manutenzione, stabilità) e, se non sarai soddisfatto, potrai migrare tranquillamente verso altri lidi (Debian Sid? OpenSuse + repo Tumbleweed? Mint? a te la scelta).
L'idea è quella, ma devo installare l'altro disco perché tutti i dati sono la, spostarmi da un disco all'altro diventerebbe snervante e poco istruttivo.
Per il momento valuto un mesetto, giusto il tempo di capire come fare una installazione con la presenza di windows su un'altra partizione (non lo uso più da 4 o 5 anni :lol: , ma mi dispiacerebbe disinstallarlo), in certi casi mi serve per testare alcune cose, ad esempio la scocciatura della stampante multifunzione epson che non riesco a settarla bene, consuma troppo inchiostro per i miei guisti su sistemi linux ed è poso gestibile nelle configurazioni.

Altre distro? l'unica è fedora, ma per ora mi lascia alcuni dubbi troppo grossi, forse perché stavo provando una beta, non so, ma il gestore dei pacchetti grafico lo vedo parecchio instabile e problematico da gestire, se dovessi dargli un voto tra synaptic e yum grafico, synaptic lo batte 10 a 1, sia in chiarezza sia in stabilità e velocità.

le altre distro le escludo a priori, non ne esistono proprio altre, per questo ho scelto un qualcosa poco truccato, voglio vedere dove stanno gli inghippi, se negli addobbi o nelle fondamenta!

Veniamo ai problemi ora:
Per quanto riguarda la lingua, potresti specificare cosa è rimasto in inglese e cosa invece viene tradotto? Firefox necessita del relativo pacchetto per la traduzione. Posta comunque il tuo /etc/rc.conf ed /etc/locale.gen
Diciamo che la stranezza l'ho riscontrata solo sull'ora perché io avevo indicato una certa cosa e alla fine me ne ha restituita un'altra.

Per la lingua rispondo con più precisione domani quando ritento di rimettere il disco ed accedere di nuovo ad arch.
Riguardo firefox capisco che è necessario come in alcune distro accade dover installare la lingua locale separatamente, l'ho cercata su pacman nel sito ieri ma non sono riuscito a trovarla, pure sui componenti aggiuntivo non l'ho vista, se puoi darmi il nome preciso domani la installo.

Per il disco dati il problema risiede nel fatto che la sua aggiunta scombussola gli identificativi che il kernel assegna ai dischi. Ad esempio, se prima dell'inserimento dell'altro disco, la tua partizione root è identificata come "/dev/sda1", questa potrebbe diventare "/dev/sdb1" dopo che il secondo disco è stato collegato. Non saprei risponderti con precisione, ma penso che l'ordine di nomenclatura vari in base alla porta SATA alla quale sono collegati i dischi. A che porta l'hai collegato esattamente?
Domani sarò più preciso, in effetti la situazione ora è un po' particolare perché un disco è SATA (quello con i dati) mentre quello in cui provo arch a PATA e potrebbe essere questo uno dei motivi del problema...da bios avevo impostato in modo corretto il boot, ma si vede che in questo caso conta poco.

Vedo domani gli errori o problemi che mi indica.

Ciao

Avatar utente
gabberluca
Novello Arciere
Messaggi: 90
Iscritto il: 10 ottobre 2011, 20:05
Località: Varese (provincia)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da gabberluca » 8 maggio 2012, 5:24

Per la lingua rispondo con più precisione domani quando ritento di rimettere il disco ed accedere di nuovo ad arch.
Riguardo firefox capisco che è necessario come in alcune distro accade dover installare la lingua locale separatamente, l'ho cercata su pacman nel sito ieri ma non sono riuscito a trovarla, pure sui componenti aggiuntivo non l'ho vista, se puoi darmi il nome preciso domani la installo.

Codice: Seleziona tutto

pacman -Ss firefox-i18n-it
extra/firefox-i18n-it 12.0-1 [installato]
    Italian language pack for Firefox
I miei giocattoli:
Netbook: eeepc-701 naturalmente arch accoppiato a xfce4
Il Fisso:p8p67 pro,i7 2600 sandy bridge,16G corsais ddr3 1600,GeForce GTX 550 Ti, Corsair_Force_GT 240G + wd caviar black 1T+1T +1Tst barracuda 1T,SyncMaster bx2440 Arch +xfce4

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 9 maggio 2012, 0:44

gabberluca ha scritto:
Per la lingua rispondo con più precisione domani quando ritento di rimettere il disco ed accedere di nuovo ad arch.
Riguardo firefox capisco che è necessario come in alcune distro accade dover installare la lingua locale separatamente, l'ho cercata su pacman nel sito ieri ma non sono riuscito a trovarla, pure sui componenti aggiuntivo non l'ho vista, se puoi darmi il nome preciso domani la installo.

Codice: Seleziona tutto

pacman -Ss firefox-i18n-it
extra/firefox-i18n-it 12.0-1 [installato]
    Italian language pack for Firefox

Per ora rispondo a te, perché sono cotto adesso :mrgreen:

Quando ho provato io su pacman mi sono fatto imbrogliare dal filtro di ricerca...infatti noto 3 filtri principali, io cercavo per il 64bit ma non veniva visualizzato....poi ho provato gli altri. Mi pare di capire che il filtro "any" ricerchi sottopacchetti compatibili per entrambe le architetture, mentre gli altri effettuino una ricerca sul pacchetto principale...quando avrò tempo cercherò la guida per capire come funziona.

Ciao.

Avatar utente
gabberluca
Novello Arciere
Messaggi: 90
Iscritto il: 10 ottobre 2011, 20:05
Località: Varese (provincia)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da gabberluca » 9 maggio 2012, 5:38

Emanuele--)-> ha scritto:
gabberluca ha scritto:
Per la lingua rispondo con più precisione domani quando ritento di rimettere il disco ed accedere di nuovo ad arch.
Riguardo firefox capisco che è necessario come in alcune distro accade dover installare la lingua locale separatamente, l'ho cercata su pacman nel sito ieri ma non sono riuscito a trovarla, pure sui componenti aggiuntivo non l'ho vista, se puoi darmi il nome preciso domani la installo.

Codice: Seleziona tutto

pacman -Ss firefox-i18n-it
extra/firefox-i18n-it 12.0-1 [installato]
    Italian language pack for Firefox

Per ora rispondo a te, perché sono cotto adesso :mrgreen:

Quando ho provato io su pacman mi sono fatto imbrogliare dal filtro di ricerca...infatti noto 3 filtri principali, io cercavo per il 64bit ma non veniva visualizzato....poi ho provato gli altri. Mi pare di capire che il filtro "any" ricerchi sottopacchetti compatibili per entrambe le architetture, mentre gli altri effettuino una ricerca sul pacchetto principale...quando avrò tempo cercherò la guida per capire come funziona.

Ciao.
ciao non devi cercare per architettura ...Ma cercare il nome del pacchetto che ti serve per esempio per cercare la lingua (IT) di firefox ho dato

Codice: Seleziona tutto

pacman -Ss firefox
che mostra tutto quello che trova con una corrispondenza (firefox nel nome pacchetto)

tutti i pacchetti delle lingue cominciano con firefox-i18n-
capito questo ho scremato la ricerca dando

Codice: Seleziona tutto

pacman -Ss firefox-i18n-it
verificato che quello è il pacchetto che voglio installare ripeto il comando cosi:

Codice: Seleziona tutto

sudo pacman -S firefox-i18n-it
Io uso sudo ...altrimenti dai il comando da root senza sudo
e firefox è in italiano arch scarica il pacchetto per la tua architettura..
Per quanto riguarda il secondo HD che vuoi collegare credo che quando lo colleghi ti cambi l'ordine di avvio quindi per esempio sda1 (partizione root) diventa sdb1 e arch non parte puoi risolvere usando UUID univoco che trovi con il comando

Codice: Seleziona tutto

ls /dev/disk/by-uuid/ -alh 
modificando grub di conseguenza nel file menu.list oppure grub.cfg se usi grub 2.
Ci sono guide migliori sul wiki...Io voglio solo darti un'idea di come risolvere...

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 10 maggio 2012, 10:12

Scusa, mi sono espresso male io e ho detto una cavolata.

mi riferivo ai pacchetti sul sito in cui è possibile ricercarli con dei filtri; per ora pacman da terminale non me lo sono studiato, comunque grazie per le indicazioni.

Parlavo di questo link, che per iniziare lo avevo trovato comodo:
http://www.archlinux.org/packages/

addirittura più veloce di yum grafico nel ricercare i file.
Ho idea che yum su fedora sia stato creato con con bassa attenzione alla pesantezza delle parti grafiche come le icone ecc... e al tipo di caratteri ed infine il fatto che tutti i riquadri (elenco pecchetti, descrizione) siano stati combinati, questo penso lo abbia rallentato parecchio nelle sue prestazioni...ma qui sto parlando di altre cose che contano poco qua.

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da ambro » 10 maggio 2012, 10:31

Emanuele--)-> ha scritto:per ora pacman da terminale non me lo sono studiato, comunque grazie per le indicazioni.
Se hai intenzione di provare Arch al pieno delle possibilità e senza incappare in "casini" vari è opportuno che provvedi al più presto :D

Emanuele--)->
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 aprile 2012, 13:19
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da Emanuele--)-> » 11 maggio 2012, 0:16

Pazienza, poco per volta prendo in mano tutto, alcune cose le devo scavalvare per mettermi nella condizione di utilizzo!


Vorrei tornare sui discorsi precedenti non risolti relativi ai dischi e quello della lingua che mi pare di aver risolto.


Durante l'installazione avevo commesso un errore da una parte e un salto di passaggio dall'altra.

L'errore era relativo all'abilitazione dell'utente ad usare sudo, quindi ero più limitato nella gestione e se non ricordo male anche della lingua italiana.

Avevo tolto il cancelletto ad una riga errata, spero di aver ripristinato correttamente.

Ho rimesso il cancelletto su
#%wheel sudo ALL=(ALL) ALL (era circa scritta cos) e l'ho tolta come da indicazioni a
%wheel ALL=(ALL) ALL

Poi il problemino principale stava nel comportamento di gnome shell, infatti sul pannello in alto c'è un'icona di selezione della lingua, anche se la cambiavo in it al riavvio tornava inglese.
Come da guida che prima non avevo fatto ho modificato
/etc/X11/xorg.conf.d/10-evdev.conf
così

Codice: Seleziona tutto

Section "InputClass"
	Identifier "evdev keyboard catchall"
	MatchIsKeyboard "on"
	MatchDevicePath "/dev/input/event*"
	Driver "evdev"
	Option "XkbLayout" "it"
EndSection
Ora al riavvio mi mantiene la lingua italiana nella tastiera.

Chissà perché ora al riavvio mi trovo una strana sorpresa!

L'icona di rete è sparita dal pannello in alto a sinistra, ma riesco a navigare lo stesso su internet....strani misteri magici che ogni tanto mi uscivano pure su ubuntu lucid in forma diversa e sempre sui pannelli (ogni tanto mi chiedevo se pulsava di vita propria ed autonoma!).

Unica cosa irrisolta è l'ora, continua a puntare su londra mentre nel file configurato è tutto come indicato da guida, ora purtroppo ho fatto fare una brutta fine al file che mi ero copiato su chiavetta usb per postarlo,ma ricordo molto bene che questa parte presente sulla guida è identica:

Codice: Seleziona tutto

 HARDWARECLOCK="UTC"
 TIMEZONE="Europe/Rome"
 KEYMAP="it"
 CONSOLEFONT=
 CONSOLEMAP=
 LOCALE="it_IT.UTF-8"
 DAEMON_LOCALE="yes"
 USECOLOR="yes"

Veniamo al problema dischi.
Il primo punto sarebbe capire se la gestione di due dischi con caratteristiche di connessione diverse (eide sata) siano la causa del problema.

Poi ci sarebbe da dire che alcuni passaggi della guida non li ho fatti, quindi mi chiedo se il problema possa stare li;
infatti il modulo

Codice: Seleziona tutto

fuse
non l'ho caricato.

poi questo file e la guida stessa non l'ho usato
/etc/mkinitcpio.conf
quindi mi chiedo se è qua che devo agire per risolvere il problema.

Purtroppo non ho le dovute casistiche con altre distribuzioni perché negli altri casi erano 2 dischi sata; in questi casi posso dire che all'avvio dopo aver connesso il disco dati "sata" me lo ha riconosciuto e montato correttamente senza problemi.

Quindi sono del parere che ci debba essere un qualche programma dedicato all'avvio che abbia svolto questa operazione.
Sono sicuro che esista pure su arch quindi chiedo a voi come risolvere questo problema.


http://tinypic.com/view.php?pic=2ik759u&s=6

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: Appena sbarcato, spero non arenato, su arch, esito controllo della iso.

Messaggio da ambro » 11 maggio 2012, 7:04

Emanuele--)-> ha scritto: Unica cosa irrisolta è l'ora, continua a puntare su londra mentre nel file configurato è tutto come indicato da guida, ora purtroppo ho fatto fare una brutta fine al file che mi ero copiato su chiavetta usb per postarlo,ma ricordo molto bene che questa parte presente sulla guida è identica:

Codice: Seleziona tutto

 HARDWARECLOCK="UTC"
 TIMEZONE="Europe/Rome"
 KEYMAP="it"
 CONSOLEFONT=
 CONSOLEMAP=
 LOCALE="it_IT.UTF-8"
 DAEMON_LOCALE="yes"
 USECOLOR="yes"
Controlla l'orario del bios e posta l'output di

Codice: Seleziona tutto

$ date
Usi il demone NTP ?
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Rispondi