rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Tutto ciò che altrimenti sarebbe OT
Avatar utente
cippaciong
Arciere Provetto
Messaggi: 513
Iscritto il: 21 giugno 2010, 10:55
Località: Pavia

rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da cippaciong » 28 luglio 2012, 11:04

Apro questo topic perchè, come si potrebbe intuire dal titolo, mi piacerebbe capire se soltanto io sono un po' perplesso degli sviluppi che sta avendo il nostro amato rc.conf da almeno un anno a questa parte (forse due).
Oggi aggiornando arch ho aggiornato anche il pacchetto initscripts e il buon pacman mi ha fatto sapere che è presente un nuovo file rc.conf. Vado a vedere quali differenze presenta rispetto a quello che uso attualmente e mi trovo davanti questo file:

Codice: Seleziona tutto

#
# /etc/rc.conf - configuration file for initscripts
#
# Most of rc.conf has been replaced by various other configuration
# files. See archlinux(7) for details.
#
# For more details on rc.conf see rc.conf(5).
#

DAEMONS=(syslog-ng network crond)

# Storage
#
# USEDMRAID="no"
# USELVM="no"

# Network
#
# interface=
# address=
# netmask=
# gateway=
Ora, io non so cosa ne pensiate voi ma personalmente, una delle cose che ho sempre apprezzato di più in arch era proprio la presenza di un file di configurazione che mi permettesse di gestire in modo ordinato e "centralizzato" tutti gli aspetti di base del sistema. Suppongo di non essere stato l'unico dato che prima di avvicinarmi ad Arch, mi sono fatto un breve peiodo di documentazione e in moltissimi articoli vedevo questo aspetto riportato tra i lati positivi della distro. Eppure da un po' di tempo a questa parte si sta pian piano cercando di togliere gran parte delle sue funzionalità a rc.conf e di rimandare a singoli specifici file.
Vorrei capire quindi cosa ne pensate voi di questa cosa e soprattutto, vorrei sapere se siete più informati di me e sapete dirmi se c'è un motivo per cui si sta facendo questo. :(
Il mio wallpaper su arch-stuff.org: I Saw an Arch

superlex
Arciere Provetto
Messaggi: 383
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:54

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da superlex » 28 luglio 2012, 13:26

Assolutamente d'accordo, è uno degli aspetti che ho sempre apprezzato in Arch da quando lo uso e che mi ha portato a provare questa distribuzione.
Inoltre, ho letto la pagina Wiki https://wiki.archlinux.org/index.php/Rc.conf , ma non ho capito quali sono tutti gli altri file dove inserire gli aspetti non più supportati nel file rc.conf.

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 28 luglio 2012, 13:29

se ne è parlato un pò ovunque sul forum dal rilascio della nuova snapshot di arch. rc.conf andrà lentamente sparendo per essere abbandonato definitivamente, Arch sta effettuando una migrazione verso systemd e file di configurazione specifici .
Si noti che l'utilizzo di /etc/rc.conf per la configurazione del sistema funziona ancora, ma non è più il mezzo ufficiale. La configurazione del sistema è ora distribuita su più file, che hanno la precedenza su /etc/rc.conf . Ciò è stato reso necessario per preparare la transizione da initscripts a systemd. La seguente tabella indica i file da modificare così come le voci corrispondenti nel precedente file etc/rc.conf di configurazione, ma i principianti o gli utenti che effettuano nuove installazioni dovrebbero ignorare le impostazioni precedenti, dal momento che stanno per essere abbandonate in futuro. Si consultino le pagine Systemd e rc.conf per una descrizione delle modifiche.
i file sono espressi nella tabella cofigurare il sistema
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 8048
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da TheSaint » 28 luglio 2012, 14:28

Furtuna che ho guardato questo, altrimenti ero alquanto all' oscuro.
Era diversi mesi che non prendevo in mano da aggiornare e ho notato l' entrata di Systemd, ma quali file di configurazione non ho avuto ancora occasione di leggerne
F the saint 14 anni da questo forum ;)
Gli uomini consumano il pianeta, almeno due di queste cose si possono ridurre.

superlex
Arciere Provetto
Messaggi: 383
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:54

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da superlex » 28 luglio 2012, 14:46

Grazie Veleno77.

Avatar utente
ange
Robin Hood
Messaggi: 1866
Iscritto il: 20 giugno 2012, 23:02
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ange » 28 luglio 2012, 15:02

C'è una cosa che non ho mai capito del mondo Linux: perchè cambiare se una cosa funziona? A me INIT piace moltissimo, oggi ho pure tolto le righe di systemd dal mio GRUB2... Se qualcuno sa quando toglieranno il supporto a INIT, me lo può dire? Almeno mi ripreparo i files e mi godo INIT fino all'ultimo! :D :P
Notebook ASUS A52J | Kubuntu 16.04 LTS amd64 | KDE Plasma Desktop
Notebook HP Pavilion G6-1352el | Arch Linux x86_64

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 28 luglio 2012, 15:17

il quando non lo so... penso che arriverà una news..
Ma io ho capito bene cosa stava succedendo occupandomi della guida per principianti, poichè ero sparito per più di un mese.... diciamo che sono tornato in tempo per capire cosa bolle in pentola
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ambro » 28 luglio 2012, 15:46

Penso che gli sviluppatori di Arch non ci abbiano mai deluso e che se hanno fatto questa scelta sicuramente è per un buon motivo.
Systemd è nel futuro e per progredire bisogna sempre guardare al futuro. Una buona documentazione e l'uso del nuovo sistema diverrà normale per tutti.
Una volta ci si spostava anche con la carrozza trainata dai cavalli, però qualcuno ha pensato che con l'automobile si potesse fare di meglio. L'importante è sempre non esagerare però. :)
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Avatar utente
ange
Robin Hood
Messaggi: 1866
Iscritto il: 20 giugno 2012, 23:02
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ange » 28 luglio 2012, 16:57

ambro ha scritto:Penso che gli sviluppatori di Arch non ci abbiano mai deluso e che se hanno fatto questa scelta sicuramente è per un buon motivo.
Systemd è nel futuro e per progredire bisogna sempre guardare al futuro. Una buona documentazione e l'uso del nuovo sistema diverrà normale per tutti.
Una volta ci si spostava anche con la carrozza trainata dai cavalli, però qualcuno ha pensato che con l'automobile si potesse fare di meglio. L'importante è sempre non esagerare però. :)
Sagge parole! Beh speriamo in meglio allora! :D
Notebook ASUS A52J | Kubuntu 16.04 LTS amd64 | KDE Plasma Desktop
Notebook HP Pavilion G6-1352el | Arch Linux x86_64

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 28 luglio 2012, 17:11

mah! ricordo che c'è stato anche qualche utente che aveva fatto la domanda opposta tempo fa... appunto se systemd sarebbe entrato o meno ufficialmente (almeno io ricordo così). sulla guida oggi è spuntata tra le motivazioni Questo cambiamento è stato fatto per eliminare le differenze banali tra Arch Linux e altre distribuzioni, nonché tra initscripts e systemd
mentre sul talk se ne era parlato e l'utente Zed a parlato proprio con il mainteiner di rc.conf,initscripts e systemd che gli ha risposto così:
I have discussed the matter with Tom Gundersen, the maintainer of initscripts, rc.conf and systemd (see https://bbs.archlinux.org/viewtopic.php ... 7#p1136967). He recommends we drop the rc.conf for anything which is not DAEMONS and some bits of storage/wired network (as described in the latest rc.conf development version on git). This is what I have started to do. The reasons are:

- on the mid/long term, they have prepared to transit configuration from initscripts/rc.conf (BSD style) to systemd, which is far superior
- systemd cannot use a centralised rc.conf file; also rc.conf has caused too many problems and has been stripped from most of its sections (see https://projects.archlinux.org/initscri ... ee/rc.conf)
- for legacy reasons and backward compatibility, rc.conf can still be used by initscripts users or even systemd users (with the initscripts-systemd package), and conversely initscripts will use systemd config files in priority over rc.conf. But for systemd users, it does not make a lot of sense to use rc.conf, since daemons have to be enabled the systemd way (using systemctl).
- rc.conf will only be used for daemons, but in fine should even disappear, as daemons are enabled an alternate way with systemd.

So the recommendation is that for new installations and beginners, we should not expose them to the legacy rc.conf configuration, especially in the Beginner's guide. I propose we transfer the legacy configuration way on another page, and probably rc.conf is the best place for this. I have left the /etc/rc.conf reference for Daemons and single wired network connection, since they are still valid, and the installer still installs initscripts. But we have to be prepared to do the transition to systemd as soon as they go ahead with it as the default, and according to the mailing lists, this may happen sooner than later
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

~awake
Arciere
Messaggi: 158
Iscritto il: 28 luglio 2011, 2:09

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ~awake » 28 luglio 2012, 21:14

c'è ancora una piccola cosa che mi sfugge, scusate l'eventuale stupidità domanda

il file vecchio rc.conf funziona ancora, giusto? io attualmente ho creato i vari file come scritto nella guida, però ho lasciato il vecchio file rc.conf per scrupolo e perché ci sono alcune cose che non so in che file mettere. Ora al prossimo avvio verranno letti i files che ho creato giusto? quindi potrei già sostituire il vecchio rc.conf col nuovo senza problemi?

PS: una piccola cosa che nella guida potrebbe non essere chiara qui
Modificare il file /etc/modules-load.d/ per configurare i moduli del kernel da eseguire durante il la fase di boot in una lista statica. Ogni file di configurazione viene chiamato con questa sintassi : /etc/modules-load.d/<programma>.conf. I file di configurazione dovrebbe semplicemente contenere un elenco dei nomi dei moduli del kernel da caricare, separati andando a capo. Le righe vuote e linee il cui primo carattere (che non sia uno spazio vuoto) è # o ; vengono ignorate. Esempio:
si parla di modificare il file ma in realtà viene indicata una cartella, che è la cartella nella quale creare il file che dovrebbe contenere l'elenco dei moduli, questa la mia interpretazione, corretto?

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 29 luglio 2012, 0:24

si la tua interpretazione è corretta ho sbagliato io a non rileggere bene.
Aggiungere in /etc/modules-load.d/ i file per configurare i moduli del kernel da eseguire durante la fase di boot in una lista statica.
così dovrebbe essere più corretto. se trovi altre imperfezioni segnalamelo.
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

superlex
Arciere Provetto
Messaggi: 383
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:54

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da superlex » 29 luglio 2012, 21:44

veleno77 ha scritto:...
Questo cambiamento è stato fatto per eliminare le differenze banali tra Arch Linux e altre distribuzioni, nonché tra initscripts e systemd
...
Ecco, era una differenza secondo me molto positiva.
Per dire, io tutti quei piccoli file mica me li ricordo, mentre rc.conf era un unico file dove ci stava praticamente tutto..

Avatar utente
KleinerMann
Moderatore
Messaggi: 3784
Iscritto il: 8 gennaio 2011, 20:59
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da KleinerMann » 29 luglio 2012, 22:34

superlex ha scritto:
veleno77 ha scritto:...
Questo cambiamento è stato fatto per eliminare le differenze banali tra Arch Linux e altre distribuzioni, nonché tra initscripts e systemd
...
Ecco, era una differenza secondo me molto positiva.
Per dire, io tutti quei piccoli file mica me li ricordo, mentre rc.conf era un unico file dove ci stava praticamente tutto..
sto usando systemd senza rc.conf ma ti meriti un +1 enorme... personalmente non mi ricordo senza leggere la wiki quali file ho creato D: sono troppi, troppi per essere considerato kiss :|
Arch Linux - AwesomeWM

Avatar utente
ange
Robin Hood
Messaggi: 1866
Iscritto il: 20 giugno 2012, 23:02
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ange » 29 luglio 2012, 23:12

Questo è un altro motivo per il quale mi stò godendo INIT... L'ho settato bene, e ora se voglio aggiungere un modulo all'avvio o altro si può fare tutto da qui! Non ho bisogno di diventare cretino (anche se miei amici, quali Paci dicono che lo sono già... :D ) per aggiungere vboxdrv all'avvio! Non necessito di crearmi il service di kdm se non ce l'ho (mi è già capitato!)! Insomma deve essere KISS, mica Debian & co. ! Insomma!
+1 per veleno e per umby!
Notebook ASUS A52J | Kubuntu 16.04 LTS amd64 | KDE Plasma Desktop
Notebook HP Pavilion G6-1352el | Arch Linux x86_64

superlex
Arciere Provetto
Messaggi: 383
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:54

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da superlex » 29 luglio 2012, 23:24

Insomma.. Ora per i moduli all'avvio ti devi creare un file in /etc/modules-load.d .. prima c'era l'array MODULES..

Avatar utente
ange
Robin Hood
Messaggi: 1866
Iscritto il: 20 giugno 2012, 23:02
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ange » 29 luglio 2012, 23:58

e lo preferivo alla grande! Non avevi 1 file per ogni cosa, ma era tutto in un file! Era tutto KISS!
Notebook ASUS A52J | Kubuntu 16.04 LTS amd64 | KDE Plasma Desktop
Notebook HP Pavilion G6-1352el | Arch Linux x86_64

Avatar utente
narco
Arciere
Messaggi: 221
Iscritto il: 6 marzo 2012, 4:01
Località: http://bit.ly/YZwQ4H

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da narco » 30 luglio 2012, 1:00

Non ho molte competenze specifiche per parlare qui, e non uso neanche systemd puro ancora ma mi pare di capire che questa sia una fase di transizione un po' come la nuova installazione che ha in qualche modo rivoluzionato il modo di porsi nei confronti di Arch (niente più AIF e solo script...) quindi c'è tempo per sistemare le cose in maniera organica, diciamo con l'arrivo di systemd dovrebbe essere chiara la struttura finale dei file da modificare, e quindi c'è sempre spazio per qualche script che possa in qualche modo facilitare la vita :D credo, spero, forse...
poi la vera forza di Arch è il/la wiki... credo il più completo assieme a quello di Gentoo e la competenza della comunità, questa sì che la rende veramente KISS :)

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 30 luglio 2012, 8:42

considerate che quasi tutti i file vengono editati una sola volta, per quanto riguarda i moduli del kernel , in teoria non sono necessari, il kernel dovrebbe caricare tutto, solo in caso di moduli particolari si crea un file, quello che non ho capito benissimo e se posso fare un file unico per tutti gli eventuali moduli oppure un file per ogni modulo.
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ambro » 30 luglio 2012, 8:46

ange ha scritto:e lo preferivo alla grande! Non avevi 1 file per ogni cosa, ma era tutto in un file! Era tutto KISS!
Io non capisco tutto questo astio (non solo di @ange ma in generale) per dover editare 5 file di configurazione da 1 riga l'uno. 4 dei quali non saranno più toccati per il resto della vita del sistema operativo. Se questa cosa mette così in difficoltà qualcuno forse è meglio che installi qualche altra distro. :evil:

@veleno77
Mi hai anticipato e sei stato molto più diplomatico... :D
Per i moduli si può editare tutto in un unico file.
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 30 luglio 2012, 9:01

@ambro sono sempre diplomatico.. sono un moderatore ... uahahahahahhaahhaha P.s. a propositoooooooo a che punto sei con la traduzione di systemd ? :)
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ambro » 30 luglio 2012, 9:04

veleno77 ha scritto:@ambro sono sempre diplomatico.. sono un moderatore ... uahahahahahhaahhaha P.s. a propositoooooooo a che punto sei con la traduzione di systemd ? :)
Ieri ne ho riallineato metà. Oggi e questa sera conto di finire tutta la pagina. Purtroppo c'è stato un periodo che non sono riuscito ad occuparmene, e ora che avrei più tempo sto rincorrendo le modifiche che vengono fatte su quella in inglese... :( Pardon!
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Avatar utente
veleno77
Moderatore
Messaggi: 6282
Iscritto il: 25 marzo 2008, 18:26
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Torino
Contatta:

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da veleno77 » 30 luglio 2012, 9:23

figurati.. e solo che è un momento un pò cruciale ultimamente.... volevo solo capire se riuscivi a starci dietro o avevi bisogno di una mano.

tornando in topic, penso che alla fine fino a qui non creo ci siano particolari problemi, il grosso arriverà quando sarà da gestire i demoni/servizi tramite systemd.
Se avete risolto il vostro problema, editate il primo post aggiungendo [Risolto] al titolo.
Problemi con Arch ? 1°Metodo-2°Metodo-3°Metodo
ArchWiki Translation Team - Cerchiamo traduttori!

superlex
Arciere Provetto
Messaggi: 383
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:54

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da superlex » 30 luglio 2012, 10:18

ambro ha scritto::evil:Io non capisco tutto questo astio (non solo di @ange ma in generale) per dover editare 5 file di configurazione da 1 riga l'uno. 4 dei quali non saranno più toccati per il resto della vita del sistema operativo. Se questa cosa mette così in difficoltà qualcuno forse è meglio che installi qualche altra distro. :evil:
Il discorso è esattamente l'opposto, Arch si distingue(va) dalle altre proprio per la semplicità nella configurazione e molti utenti la preferiscono per questo.
Adesso può andare ancora bene, con systemd sarà abbastanza peggio, da questo punto di vista.
ambro ha scritto::evil:
keep calm :mrgreen:

Avatar utente
ambro
Robin Hood
Messaggi: 1933
Iscritto il: 27 agosto 2009, 21:37
Località: Verona

Re: rc.conf - Dottore, lo stiamo perdendo!

Messaggio da ambro » 30 luglio 2012, 10:39

Chiedo scusa a tutti per il tono, ma non per quello che ho detto.
superlex ha scritto:Adesso può andare ancora bene, con systemd sarà abbastanza peggio, da questo punto di vista.
Secondo me è solo perché non si è abituati ad usare systemd che può sembrare ostico. Una volta presa la mano sarà diverso da prima ma ugualmente KISS
PC: Amd FX-6100-Nvidia GT630-SSD- 64bit - kernel 4.3-ck - KDE Plasma 5
Mediacenter: Asrock Q2900 Itx - VGA Intel - 64bit - kernel 4.3-ck - lxde - Kodi - isengard
Netbook: Asus eeepc1001 - i686 - kernel 4.3 - lxde

Rispondi