Dove salvare i dati sensibili a lungo termine?

Tutto ciò che altrimenti sarebbe OT
aleph
Robin Hood
Messaggi: 1530
Iscritto il: 12 febbraio 2008, 16:30
Contatta:

Messaggio da aleph » 12 ottobre 2010, 16:43

concordo con Demind, anche per me la soluzione più semplice/economica è tenere più copie identiche, anche se su supporti non affidabili, e controllarle frequentemente . . ad esempio se hai più di un pc puoi semplicemente salvare una copia dei dati su ognuno, e controllare che le copie siano integre ogni qualche mese (con un'hash, o confrontandole direttamente). Se hai 3 copie le probabilità che si corrompano tutte contemporaneamente sono estremamente basse . . .

per la crittografia, credo che le ultime versioni di rar supportino una crittografia di buon livello (aes), e quantomeno l'algoritmo di decompressione/decodifica è free e cross-platform . . . poi dipende quanto spesso devi modificare l'archivio . . . se no dovrebbe essere abbastanza facile creare un archivio autoestraente con poche righe di java, cross-platform e con disponibilità di librerie di crittografia . ..
ImmagineOutside of a dog, computers are a man's best friend, inside a dog it's too dark to type.

Avatar utente
Barone Rosso
Little John
Messaggi: 1249
Iscritto il: 30 agosto 2007, 9:36
Contatta:

Messaggio da Barone Rosso » 12 ottobre 2010, 18:14

L'unico metodo sicuro sono i papiri o meglio le scritte rupestri.

A parte questo penso che l'unica strategia valida sia quella di aggiornare in continuazione il supporto dei tuoi dati ala novità più recente.

E distribuiscili sui vari supporti che possiedi. Hd esterni CD dvd ecc...

E tieni presente che nessun supporto elettronico è eterno, quindi un qualsiasi CD / DVD ecc... potrebbe essere diventare illeggibile col ricambio generazionale della tecnologia.

"Gb non sono poi cosi tanti ... non penso che sia un grosso sforzo da gestire.

galactic_cowboy
Arciere
Messaggi: 205
Iscritto il: 23 aprile 2009, 13:39

Messaggio da galactic_cowboy » 24 gennaio 2011, 12:07

Io sono stanco di masterizzare.
Ho un terabyte di dati e sto acquistando un hd esterno da 2 terabyte per mettervi i miei dati.
Sapreste consigliarmi il filesystem in cui formattarlo? ext4 o btrfs?

Avatar utente
Berseker
Amministratore
Messaggi: 4432
Iscritto il: 27 settembre 2007, 10:18
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Lecco (provincia)

Messaggio da Berseker » 24 gennaio 2011, 18:58

stai scherzando spero, btrfs è praticamente ancora in fase beta.. se ci tieni alla sicurezza dei tuoi dati, io farei ext4 o addirittura ext3.
Leggete il Regolamento e cercate sempre su googleforumwiki prima di chiedere.
Tag x thread risolti: [Risolto] + Spazio messo all'inizio del titolo. Grazie

ArchWiki / Board Internazionale / Blog

Avatar utente
trapanator
Little John
Messaggi: 908
Iscritto il: 22 gennaio 2009, 18:56
Località: Trentino

Messaggio da trapanator » 25 gennaio 2011, 7:53

- attenzione alle unità nastro: se avete cassette nastro e vi si rompe l'unità, verificare che quella che comprerete possa leggere quel tipo di nastro. È capitato che una unità non riesca a leggere un nastro "della vecchia generazione" anche se è certificato...

- i DVD costano sempre di meno (io li acquisto in Germania), ma la qualità in generale mi sembra sotto la media (ovviamente per avere un basso prezzo si deve sacrificare qualcosa), per cui secondo me non durano più 30 anni come una volta. Mi ricordo che una volta i CD li facevano anche d'oro (mi sembra nel 1997, vidi un CD della Sony dorato!).

- la soluzione più affidabile, imho, è farsi un bel sistema fatto così:
- RAID in mirroring
- unità UPS contro le cadute di linea e contro gli sbalzi di tensione
- monitoraggio continuo SMART degli hard disk

con un RAID non serve nemmeno programmare il backup...
PC Fisso: Intel E6300 - 4GB RAM - Nvidia Geforce 9300M - HD 320GB

Rispondi