RepoEdit

Condividi con noi i tuoi progetti e guide personali
fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 23 aprile 2010, 20:26

Salve a tutti.
Sebbene in questo momento non stia usando Arch, questa distribuzione mi sta particolarmente a cuore, quindi ho deciso di dedicargli un po' del mio tempo.
Premetto che non so quasi niente di programmazione sotto gnu/linux, solitamente uso visual studio, infatti questo progetto ha l'unico scopo per me di imparare a programmare (o pseudo-programmare) nel mio sistema operativo preferito.
Dato che le premesse non sono ancora abbastanza negative :D, aggiungo che l'utilità del programma è veramente futile, ora vi spiego, ma non pensatemi un pazzo, dato che, come ho detto in precedenza, dell'utilità me ne frega ben poco, a me basta imparare a sviluppare su linux xD.
Se non avete ancora chiuso il thread per passare a qualcosa di piu interessante, vi spiego il futile scopo che dovrebbe avere questo programma:
In pratica, come fa presagire il nome, lavora sui repo. L'"illuminazione" (se di illuminazione si può parlare, dato che è un concetto trito e ritrito, nonche inutile) mi è arrivata pensando a quanti repo fossero presenti, non solo per arch, ma anche per altre distribuzioni. Ultimamente sembra che vada di moda per ogni progetto avere il proprio repo. così, ho pensato a una sorta di "repo di repo". Il concetto è semplicissimo, quanto d'altronde lo è la realizzazione: il file pacman.conf ha una sintassi semplicissima, quindi con la libreria System.IO (se non ve l'ho detto ho intenzione di usare mono e c#) e il duo malvagio streamReader / streamWriter dovrebbe essere una baggianata modificarlo.
I repo non necessitano di dipendenze e si autoaggiornano, l'unico controllo che ne dovrei fare sarebbe l'affidabilità e l'eventuale morte di un repo (ma chissenefrega, tanto nessuno utilizzerà questo programma xD). Quindi, in sintesi, sembra una vera e propria baggianata.
Poi magari potrei farne una controparte per arch di "sorgenti software" di ubuntu, con l'aggiunta del "repo di repo". Cosa inutile vista la semplicità del file pacman.conf, ma utile al fine di fare esperienza con mono.
Lo so, ora siete arrabbiati con me perche vi ho fatto spendere del tempo prezioso nel leggere questo post dedicato a un programma nato morto, ma la cosa non mi tange, dato che sono al sicuro dietro al mio PC :P

RIASSUNTO PER CHI NON HA VOGLIA DI LEGGERE TUTTO IL PALLOSISSIMO POST:
Dato che sono nabbo, voglio provare a realizzare un semplice programmino per la gestione dei repo di pacman, magari in futuro simile a "sorgenti software" di apt, ma con la possibilità di sfogliare vari repo e poterne aggiungere semplicemente uno a pacman. Non mi aspetto niente, so che il progetto nascerà morto ma l'unico mio fine è quello di imparare a programmare su linux, usando mono / c#.

Vi saluto
Ultima modifica di fj93 il 30 giugno 2010, 11:43, modificato 1 volta in totale.

psychoweb
Novello Arciere
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 luglio 2008, 8:58

Messaggio da psychoweb » 24 aprile 2010, 10:32

se ho capito bene potrebbe essere tipo un file di testo esterno che contiene "tutti" i repository indicizzati e magari con un bel "#" davanti, di modo che quando l'utente sceglie di aggiungere il repository la riga corrispondente viene decommentata...qualcosa di simile?
la gestione dell'input/output dovrebbe essere banale (a parte l'indicizzazione dei repository esterni!), potresti sbizzarrirti magari sull'interfaccia grafica.
L'idea del "meta-repo" non è male, ci vorrebbe però un servizio online che si facesse carico di centralizzare il lavoro, un sito in cui i gestori di repository possono aggiungere il loro e che faccia controlli periodici sullo stato di ognuno di essi. Peccato che sarebbe un lavoro "rappresentante porta a porta", cioè beccare in rete tutti i gestori e convincerli a usare il tuo servizio ;)

ah, non ti ho ancora detto che il progetto è inutile, che è meglio se ti concentri su qualcosa di più didattico o concreto, che potresti usare mille altri linguaggi di programmazione o scripting....ma per le ramanzine lascio spazio a quelli più saggi ed esperti di me :)
(anche perchè mi sono appena svegliato e sono ancora in fase di brainstorming mattutino :D!!)

Avatar utente
ilpianista
Amministratore
Messaggi: 2952
Iscritto il: 6 ottobre 2007, 0:41
Località: Lecce, Italy
Contatta:

Messaggio da ilpianista » 24 aprile 2010, 12:49

MONO?! C#?!

Se sono riuscito a capire cosa vuoi fare, l'idea non è malaccia. Anzi. Potresti lavorare direttamente su pacman.conf e magari aggiungere anche la possibilità di cambiare mirror con un click. Di solito sono contro le GUI, però un'applicazione alla "Sorgenti software" ci può stare.
Scrivilo in GTK, QT, PyGTK...

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 24 aprile 2010, 14:15

che è inutile lo so, l'ho scritto anche nel titolo xP, sul fatto di centralizzazione ecc ecc ho gia detto che io lo faccio solo per esperienza, quindi non ho intenzione di crearne un servizio (a dire il vero mi chiedo anche perchè lo ho postato qui, ma ormai è tardi xD). sul linguaggio, beh, so che molti odiano mono ma a me sembra una buona cosa.. e poi sarei gia a buon punto con gli studi. l'unico problema è che non sono esperto di programmazione su linux, devo ambientarmi in monodevelop e soprattutto sulle gtk...
e comunque, l'idea è proprio quella di lavorare sul pacman.conf :D

Avatar utente
nTia89
Robin Hood
Messaggi: 2490
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 19:01
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Varese

Messaggio da nTia89 » 24 aprile 2010, 14:45

secondo me tanto inutile non è ...

immagino ci siano molte persone, causa questa ''mancanza'' non passano ad Arch

questo porterebbe vantaggi in termini di bacino d'utenza .....

perciò appoggio appieno il tuo progetto !
Ultima modifica di nTia89 il 24 aprile 2010, 14:45, modificato 1 volta in totale.
+laptop: Dell XPS 9343 | i5-5600U | FullHD | 256GB SSD | ArchLinux x86_64 + gnome

dax
Arciere
Messaggi: 241
Iscritto il: 19 settembre 2007, 17:23
Località: Bari
Contatta:

Messaggio da dax » 24 aprile 2010, 15:18

Avresti potuto essere un pelo più professionale se ti fossi risparmiato un po di autoironia, che per carità non è sbagliata anche io la uso spesso, ma durante la lettura mi hai fatto perdere più volte il filo conduttore di quello che vuoi fare.
Comunque se non ho capito male vorresti creare un'applicazione che lavori come motore di ricerca sui repo "schedati" e che quando trovi il repo che mantiene il pacchetto che vuoi seguire, ti dia anche la possibilità di aggiungerlo al pacman.conf locale. Cioè tu dici, so che esistono i repo foo bar baz ma non voglio tenerli attivi finché non hanno qualcosa che mi interessa, quindi voglio crearti un programma che ti permetta di avere notizie nel caso questi repo seguano qualcosa che mi interessa e solo allora, voglio la possibilità di aggiungerne uno al conf locale di pacman? Ho capito bene?
Dario `dax` Vilardi
www.deelab.org

There's no place like 127.0.0.1

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 24 aprile 2010, 23:14

Se sono autoironico è perchè non voglio illudere nessuno su questo progetto..
Non è niente di grandioso, e finchè non imparerò a usare bene le gtk# o comunque l'integrazione in gnu/linux (finora ho sviluppato solo su windows, poichè a scuola usiamo quello e di solito le ispirazioni mi vengono proprio li xP) non farò molto. Poi chissà, magari ne esce qualcosa di carino, ma mi sembra improbabile :/...
Cerco ora di fare un po' di esperienza con monodevelop e gtk#, poi per il resto la struttura del programma non dovrebbe essere troppo difficili. La rottura piu grande sarà abituarsi al treeview delle gtk, che, nonostante tutti ne parlino divinamente, a me non va giu e preferisco il listbox delle winform..
poi per il resto non è difficile, un repo non è altro che un paio di stringhe da aggiungere al pacman.conf, e non va aggiornato (a meno che non venga eliminato), quindi anche la manutenzione necessaria è minima..
@nTia89: non credo che molta utenza passi ad arch grazie a questo software, penso invece molto piu importante il lavoro svolto dal chackra team. Loro si che stanno adattando il sistema ai piu noob. Il mio progetto lo realizzo solo per approfondire il discorso mono - gtk#, e non assicuro niente...

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 25 aprile 2010, 0:06

comunque, dopo molti tentativi tramite la composizione automatica senza successo, credo che ricorrerò ad utilizzare la composizione manuale.. ci sarà piu codice da scrivere ma avrò una gestione migliore e l'indipendenza dall'ide.. ora cerco di capirci qualcosa di piu, poi, dato che personalmente ne sento veramente la mancanza, potrei scrivere un tutorial sulle gtk# e sul passaggio da winform a gtk#.. e con quello si che sarei utile, mica con questo progettino xD

weseven
Little John
Messaggi: 812
Iscritto il: 26 agosto 2007, 16:04
Località: Mirano (VE)
Contatta:

Messaggio da weseven » 25 aprile 2010, 12:26

ehm, più che a programmare su linux, questo ti insegna a usare gli editor/ide che ci sono su linux.
dubito (e sarebbe sciocco, visto quello che devi fare) tu faccia chiamate ad api di sistema.
in bocca al lupo, comunque, magari se ti viene voglia prova c++/qt o pygtk ;)
flickr - proud Archer , nonchè miracolato.
Ballmer's Peak user.

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 25 aprile 2010, 12:58

weseven ha scritto:ehm, più che a programmare su linux, questo ti insegna a usare gli editor/ide che ci sono su linux.
dubito (e sarebbe sciocco, visto quello che devi fare) tu faccia chiamate ad api di sistema.
in bocca al lupo, comunque, magari se ti viene voglia prova c++/qt o pygtk ;)
Hai ragione, mi sono espresso male..
Piu che altro mi devo abituare alle Gtk#, dato che VisualStudio era molto piu intuitivo a mio parere...
Comunque non credo che userò qt visto che io utilizzo gnome, e pygtk nianche, poichè python non lo conosco e non ho voglia di mettermi a studiare un nuovo linguaggio ora..
Al massimo realizzo qualche script bash esterno, per esempio per aggiornare la lista dei repo disponibili.
Ma, come ho detto precedentemente, ho poca esperienza, specialmente in mono/gtk#, quindi cercherò di realizzare un programma con una struttura semplice (per esempio non utilizzerò database o simili per la lista dei repo, ma bensì un file csv che all'aggiornamento viene scaricato da internet da uno script bash e sostituisce quello precedente, il risultato identico anche se meno "sofisticato".
Ora torno a studiare le gtk, sperando di capirne qualcosa :)
Sono tentato di fare la prima versione in winform, almeno sarebbe utilizzabile con mono e comunque il codice non riguardante l'interfaccia dovrebbe essere quasi identico, per poi fare la versione gtk#..

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 10:48

fj93 ha scritto:Se sono autoironico è perchè non voglio illudere nessuno su questo progetto..
Non è niente di grandioso, e finchè non imparerò a usare bene le gtk# o comunque l'integrazione in gnu/linux (finora ho sviluppato solo su windows, poichè a scuola usiamo quello e di solito le ispirazioni mi vengono proprio li xP) non farò molto. Poi chissà, magari ne esce qualcosa di carino, ma mi sembra improbabile :/...
Certo, anche il BFS è nato con l'intenzione di essere inutile :)

Non ho capito perché non usi linguaggi interpretati tipo Python, ormai la direzione è quella.
--- Arch Linux user since april 2009

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 15:29

non sono d'accordo sul fatto che la direzione sia quella, mono/gtk# sta continuando a crescere, e non mi sembra proprio destinato a morire.. poi per il resto.. non capisco perchè no, io sono abituato con quello. Comunque ringrazio infinitamente tutti per l'attenzione..
Se qualcuno ha qualche idea suggerisca pure, io sono ancora in fase di brainstorming, quindi sono gradite idee varie. Ricordo gli scopi del programma:
*Gestione del file pacman.conf, e (in futuro) mirrorlist
*Aggiunta/Rimozione dei repository in stile "synaptic", cioè lista di repos disponibili e basta cliccare su uno per installarlo

L'idea per ora è questa.. se qualcuno ha da dire qualcos ben venga.
Ricordo che una prima versione sarà scritta in WinForm (quindi utilizzabile, ma dalla grafica orribile), per poi essere portato su gtk#.

Grazie ancora a tutti =D

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 16:01

Era più per un fattore di portabilità (e anche per il fatto che vuoi imparare a sviluppare su Linux), non tutti abbiamo gtk installato!
--- Arch Linux user since april 2009

Avatar utente
Berseker
Amministratore
Messaggi: 4432
Iscritto il: 27 settembre 2007, 10:18
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Lecco (provincia)

Messaggio da Berseker » 26 aprile 2010, 16:11

se posso suggerirti, perchè non provi a integrare quello che vuoi fare (mi pare di aver capito che vuoi fare qualcosa in merito alla gestione dei repository) direttamente in Packagekit?

http://www.packagekit.org/pk-matrix.html

il backend alpm manca proprio, fra le altre, delle funzionalità in merito ai repository
Leggete il Regolamento e cercate sempre su googleforumwiki prima di chiedere.
Tag x thread risolti: [Risolto] + Spazio messo all'inizio del titolo. Grazie

ArchWiki / Board Internazionale / Blog

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 16:13

ma scusa.. con python comunque dovrei usare le gtk (pygtk).. quindi che cambia? poi comunque esistono altri progetti legati a mono come qyoto per qt, cocoa# ecc... niente impedisce di fare un port per altri toolkit.. e ormai mono è installato sulla maggior parte delle linux box, forse su arch effettivamente sono meno in quanto non è installato di default, ma comunque non è un grande sacrificio installarlo..
Comunque niente mi impedirà un giorno di riscriverlo in python, infatti quest'estate vorrei mettermi a studiarlo.. però ora dato che con la scuola sono costretto ad usare c# ne aprofitto per fare esperienza con mono.. suvvia non è un grande sacrificio, poi il mio scopo non è raggiungere le grandi masse, e non credo nianche che sia possibile raggiungere molti utenti sviluppando un software del genere su una distribuzione come arch.. sono cosciente che se sviluppassi una cosa simile per distribuzioni piu user-friendly avrei piu possibilità di successo, ma il mio scopo comunque è fare esperienza..
grazie ancora per l'attenzione, chiedo scusa se (almeno per ora) non posso soddisfare proprio tutte le esigenze, ma allora vedrò di mettermi d'impegno =D
Sono sempre accettate idee.. saluti!!

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 16:14

La mia non è un'esigenza, ma una domanda.
Anche io volevo fare una cosa simile.
--- Arch Linux user since april 2009

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 16:15

@berseker: scusa, non avevo notato la tua risposta: comunque la mia soluzione sarebbe rivolta (almeno per ora) solamente ad arch, packagekit è molto piu generale. Casomai potrei pensarci in futuro, ma non nell'immediato.. grazie per l'idea comunque

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 16:18

Luco ha scritto:La mia non è un'esigenza, ma una domanda.
Anche io volevo fare una cosa simile.
wow!! e hai fatto qualcosa o hai lasciato perdere del tutto? E, se posso domandarlo, avevi in mente qualche feature che non ho menzionato per il mio progetto?

Avatar utente
Berseker
Amministratore
Messaggi: 4432
Iscritto il: 27 settembre 2007, 10:18
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Lecco (provincia)

Messaggio da Berseker » 26 aprile 2010, 16:25

fj93 ha scritto:@berseker: scusa, non avevo notato la tua risposta: comunque la mia soluzione sarebbe rivolta (almeno per ora) solamente ad arch, packagekit è molto piu generale. Casomai potrei pensarci in futuro, ma non nell'immediato.. grazie per l'idea comunque
packagekit è un progetto generale, ma appunto come ti ho fatto notare, mancherebbe il supporto specifico alla nostra distribuzione, in particolare proprio per quello che vorresti fare tu ;)
Leggete il Regolamento e cercate sempre su googleforumwiki prima di chiedere.
Tag x thread risolti: [Risolto] + Spazio messo all'inizio del titolo. Grazie

ArchWiki / Board Internazionale / Blog

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 16:27

Per ora ho lasciato perdere perché sto lavorando presso un cliente (e sto impazzendo con tibco/oracle/rhel5).

L'idea carina era appoggiarsi a un database (magari relazionale) per mantenere almeno una descrizione con screenshot dei pacchetti, proprio come l'Add software di Ubuntu e Fedora.

Questo perché ho installato Arch ad un amico e alla mia ragazza, che sinceramente non sono in grado di scegliersi nulla né con yaourt né con pacman
--- Arch Linux user since april 2009

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 16:38

Luco ha scritto:Per ora ho lasciato perdere perché sto lavorando presso un cliente (e sto impazzendo con tibco/oracle/rhel5).

L'idea carina era appoggiarsi a un database (magari relazionale) per mantenere almeno una descrizione con screenshot dei pacchetti, proprio come l'Add software di Ubuntu e Fedora.

Questo perché ho installato Arch ad un amico e alla mia ragazza, che sinceramente non sono in grado di scegliersi nulla né con yaourt né con pacman
OMG io quando installo linux a qualcuno non installo mai arch!! O.o al massimo fedora, mint o chackra ma non arch!! Sennò impazziscono! XD
Comunque non capisco che screenshot potrei metterci, i repo sono solo una lista, non posso fare un immagine

@berserk: ci penserò. Per ora lavoro al mio progetto, poi potrei pensarci.. grazie ;D

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 16:42

Basta configurare a puntino compiz e la pazzia svanisce ;)
Scelgo Arch perché per me è molto più semplice intervenire in caso di errore e per quanto mi riguarda è più probabile che sia Ubuntu a digerire male qualche aggiornamento piuttosto che Arch (e quando a un collega è sparito eth0 da sotto il ciap non sapevo davvero dove guardare, poi non conosco molto bene Debian)

Il vero glitch di progetti simili è che i veri Arcieri non se ne fanno nulla (un po' come gli auto-updater) in quanto vanno a snaturare quello che è il vero scopo della distribuzione.

È vero però che la scelta sta all'utente.
Ultima modifica di Luco il 26 aprile 2010, 16:45, modificato 1 volta in totale.
--- Arch Linux user since april 2009

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 17:04

Luco ha scritto:Basta configurare a puntino compiz e la pazzia svanisce ;)
Scelgo Arch perché per me è molto più semplice intervenire in caso di errore e per quanto mi riguarda è più probabile che sia Ubuntu a digerire male qualche aggiornamento piuttosto che Arch (e quando a un collega è sparito eth0 da sotto il ciap non sapevo davvero dove guardare, poi non conosco molto bene Debian)

Il vero glitch di progetti simili è che i veri Arcieri non se ne fanno nulla (un po' come gli auto-updater) in quanto vanno a snaturare quello che è il vero scopo della distribuzione.

È vero però che la scelta sta all'utente.
Ci avevo pensato anche io, infatti penso che creerò la struttura e il codice del programma in modo che sia portabile per altre distribuzioni..
Poi chissà, anche a un arcere può far comodo uno strumento che velocizzi alcune operazioni

Luco
Little John
Messaggi: 957
Iscritto il: 19 giugno 2009, 11:23
Località: [MI]

Messaggio da Luco » 26 aprile 2010, 17:07

Uhm... più veloce di pacman? Cominci a pretendere un po' troppo :P
--- Arch Linux user since april 2009

fj93
Arciere
Messaggi: 153
Iscritto il: 14 ottobre 2009, 16:14
Località: Trento

Messaggio da fj93 » 26 aprile 2010, 17:19

cosa c'entra pacman? xD Lo scopo è diverso. Pacman gestisce i pacchetti, RepoEdit (dovrebbe) gestire i repo.
Se, per esempio, un utente vuole aggiungere il repo di bl@ster (pubblicità gratuita xP) al suo pacman.conf, invece che andare sul sito di blaster e cercare le righe da aggiungere a pacman.conf basta che apre repoEdit e cerca "blaster" e lo installa..

Rispondi