Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Condividi con noi i tuoi progetti e guide personali
Rispondi
Avatar utente
stecco
Arciere
Messaggi: 231
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 22:52
Architettura: x86_64 (64bit)

Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da stecco » 6 agosto 2013, 17:44

Premetto che non conosco un bel nulla di programmazione e che sono una di quelle persone che chiacchera tanto ma poi fa poco... però credo di avere delle buone idee, ogni tanto, che persone più cazzute possono tranquillamente rubarmi per il bene della comunità!

Dropbox, SugarSync, Spideroak.... sono solo alcuni dei servizi cloud semi-gratuiti della rete. è possibile creare uno script che permetta di vincolare ad un unico account un numero imprecisato di servizi cloud gratuiti? L'idea, un po' da barbone, lo ammetto, sarebbe di unificare tutti i servizi in modo da sfruttarne contemporaneamente il più possibile per avere un numero potenzialmente infinito di cloud storage gratuitamente.

Spero di essermi spiegato decentemente!

Inoltre, forse potrebbe essere anche possibile in questo modo "spezzettare i propri file" su più servizi (un po' come credo succeda quando si scarica un file da reti p2p con il discorso delle "parti" dei singoli file, quindi una parte del file salvato su dropbox per esempio, e un'altra parte su spideroak per esempio) aumento in questo modo la sicurezza dei propri dati salvati, dal momento che per ottenere le info di un singolo file bisogna avere l'accesso simultaneo a tutti i servizi su cui ogni parte del file è salvata.

Forse sto parlando come un scimmia davanti alla tastiera ma sicuramente qualcuno di sveglio ha capito quello che sto cercando di dire, ed è a queste persone che chiedo:
"È possibille e realistico creare un progetto simile?"
In un momento in cui dubito che il mondo abbia un ordine, mi consola scoprire, se non un ordine, almeno una serie di connessioni in piccole porzioni degli affari del mondo.

Avatar utente
stecco
Arciere
Messaggi: 231
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 22:52
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da stecco » 15 settembre 2013, 20:29

Faccio un rebump della cosa... Mi piacerebbe ricevere qualche commento, giusto per capire se ha senso quello che stavo cercando di dire...
In un momento in cui dubito che il mondo abbia un ordine, mi consola scoprire, se non un ordine, almeno una serie di connessioni in piccole porzioni degli affari del mondo.

Kipe
Arciere
Messaggi: 230
Iscritto il: 10 febbraio 2011, 13:49
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da Kipe » 15 settembre 2013, 22:40

Ciao, ho capito cosa vuoi dire.
In effetti ne sono usciti una marea di servizi di cloud storage.
Qualcosa come unificatore di vari servizi mi sembra sia già uscito qualcosa. Ma credo più sulla forma di client "multi-piattaforma" dei vai cloud.
Comunque l'idea di avere un unificatore che ti permetta di salvare file normalmente, ma poi lui in modo trasparente li carichi su arbitrari cloud service sfruttandoli tutti equamente, non è male. E' un'operazione che farla manualmente può risultare noioso.
Credo però. che questa idea l'abbiano già avuta in molti. Il problema, è che è difficilmente applicabile alla realtà. Per il semplice fatto che tutti (o quasi) i servizi, sono "chiusi". Per accedere al cloud, bisogna passare o dal web o dal cliente apposito. Senza un interfaccia comune è impossibile il dialogo. I vari produttori dei servizi cloud dovrebbero rilasciare le API (o le specifiche) per poter sviluppare programmi che utilizzino i loro servizi. Altrimenti non si fa niente.
Trovo invece davvero interessante l'idea di spezzettare i singoli file su più storage service, in modo da incrementare sensibilmente la sicurezza e la privacy. Anche se ci sarebbe qualche controindicazione...

Avatar utente
stecco
Arciere
Messaggi: 231
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 22:52
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da stecco » 16 settembre 2013, 13:08

Inizio prima di tutto ringraziando Kipe per la risposta.
Kipe ha scritto: Il problema, è che è difficilmente applicabile alla realtà. Per il semplice fatto che tutti (o quasi) i servizi, sono "chiusi". Per accedere al cloud, bisogna passare o dal web o dal cliente apposito. Senza un interfaccia comune è impossibile il dialogo. I vari produttori dei servizi cloud dovrebbero rilasciare le API (o le specifiche) per poter sviluppare programmi che utilizzino i loro servizi. Altrimenti non si fa niente.
https://hootsuite.com/

Questo sito permette di gestire contemporaneamente da un'unica interfaccia più social network. Non mi pare che facebook o twitter rilascino le specifiche dei loro siti, quindi come può esistere un interfeccia del genere?

Frorse dico una baggianata, ma accedere ad un servizio cloud storage non potrebbe essere visto come un collegamento tra 2 pc tramite ssh?
O altrimenti, creare una sorta di computer "virtuale" all'interno del proprio computer. Nel computer virtuale installare tutti i servizi cloud storage e i relativi client sicronizzandoli in cartelle diverse con un limite di storage pari a quello offerto dal servizio, ora basta avere un modo per interfacciarsi in maniera semplice al "computer virtuale" che ospita i servizi e alle relative cartelle e il risultato sarebbe avere una cartella sul proprio pc nella quale possiamo visualizzare tutti i file del computer ospite senza preoccuparci di dove sono stati salvati i file.... Per il problema dello "spezzettare" i file ne riparliamo in un altro momento!

In ogni caso, dropbox dà la possibilità di crearsi il proprio servizio di cloud storage (https://www.dropbox.com/developers/apps/create) magari si può fare un servizio come quello che propongo solo con quei servizi che come dropbox danno questa possibilità...
In un momento in cui dubito che il mondo abbia un ordine, mi consola scoprire, se non un ordine, almeno una serie di connessioni in piccole porzioni degli affari del mondo.

pineout
Little John
Messaggi: 1264
Iscritto il: 10 luglio 2014, 9:08

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da pineout » 5 dicembre 2014, 12:34

forse sarebbe da utilizzare piu' account dello stesso servizio, diciamo una volta "hackato" risulta piu' comodo, magari per sparpagliare i file su piu' account, cercando di tenerne una visibilita' unificata
qui pero' ci vorrebbe un genio dell'informatica

Avatar utente
ilovelinux
Newbie
Messaggi: 22
Iscritto il: 7 settembre 2014, 10:35
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Modica, Ragusa, Sicilia, Italia

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da ilovelinux » 5 dicembre 2014, 15:31

Se non ho frainteso ecco quello che sai cercando: https://www.jolicloud.com/

Avatar utente
stecco
Arciere
Messaggi: 231
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 22:52
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da stecco » 8 dicembre 2014, 19:12

Sì in effetti jolicloud fa quello che dico io, interessante, ma se non sbaglio solo la versione a pagamento... E poi mi piaceva l'idea di spezzare un singolo file in tante parti quanti sono i servizi cloud per il discorso privacy.
pineout ha scritto:forse sarebbe da utilizzare piu' account dello stesso servizio
Perché? non capisco in che modo la difficoltà di realizzazione si riduca se si usano più account dello stesso servizio. In più usando diversi account di diversi cloud storage la sicurezza è nettamente maggiore.

Secondo me non è tanto difficile da realizzare con un minimo di competenze, io farei così: con una macchina virtuale creo un pc generico con una generica dist linux installata. Su questa macchina virtuale installo successivamente i rispettivi client dei servizi cloud storage che mi interessano: dropbox, copy, eccetera... e sincronizzo il tutto. Dal pc che ospita la macchina virtuale comunico con la macchina virtuale stessa che si riduce ad essere "uno scatolone per client di cloudstorage", una copia dei file è salvata sia sulla macchina virtuale che sui singoli storage ma noi proprietari ci relazioniamo solo con la macchina virtuale, sarà lei a relazionarsi con i cloudstorage.

Ovviamente la mia soluzione è piuttosto complicata da realizzare e scomoda da utilizzare, ma quello che mi interessa farvi capire è il concetto.

Un altro esempio che mi viene in mente potrebbe essere una sorta di rete p2p al contrario: il server diventa il proprio computer e i client i server dei servizi cloud storage, in questo modo un file salvato sul nostro pc condividerebbe sue parti con i server dropbox, copy etc. Basterebbe poi con uno script limitare le parti del file (50% dropbox, 50% copy) in questo modo chi dovesse accedere al nostro account dropbox si ritroverebbe solo parti di file inutilizzabili..


Ditemi dove non sono stato chiaro, nel caso non lo fossi stato!
In un momento in cui dubito che il mondo abbia un ordine, mi consola scoprire, se non un ordine, almeno una serie di connessioni in piccole porzioni degli affari del mondo.

pineout
Little John
Messaggi: 1264
Iscritto il: 10 luglio 2014, 9:08

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da pineout » 8 dicembre 2014, 23:14

Secondo me e' piu' difficile gestire piu' servizi, perche' ogni piattaforma ha la propria interfaccia, se vuoi utilizzare le API a dovere, devi fare sostanzialmente dei programmi diversi, a meno che non condividano lo stesso linguaggio.
Ma in ogni caso devi personalizzare le chiamate verso ogni servizio.

Il file potresti spezzarlo con qualche utility (forse tarball puo' farlo), ma credo che se ti interessa la sicurezza e non l'avere piu' spazio in hosting, potresti pensare di criptare i file.

Avatar utente
ilovelinux
Newbie
Messaggi: 22
Iscritto il: 7 settembre 2014, 10:35
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Modica, Ragusa, Sicilia, Italia

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da ilovelinux » 11 dicembre 2014, 20:42

stecco ha scritto:Sì in effetti jolicloud fa quello che dico io, interessante, ma se non sbaglio solo la versione a pagamento... E poi mi piaceva l'idea di spezzare un singolo file in tante parti quanti sono i servizi cloud per il discorso privacy.
Devi usare drive di JoliClod: https://drive.jolicloud.com/site
è gratuito, basta la registrazione, poi se vuoi c'è la versione pro che serve solo ad avere più di un account dello stesso servizio, a vedere i video senza scaricarli ed a spostare velocemente un file da un servizio all'altro senza doverli ricaricare.
Ultima modifica di ilovelinux il 13 dicembre 2014, 16:58, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
stecco
Arciere
Messaggi: 231
Iscritto il: 21 gennaio 2013, 22:52
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da stecco » 12 dicembre 2014, 19:36

Sì sì infatti funziona benissimo niente da dire però... sarebbe bello riuscire ad inventarsi qualcosa di simile free software che garantisca sicurezza dove parrebbe non essercene. Ho aperto il topic per discutere della cosa e per vedere se qualcuno aveva qualche idea, a me serve relativamente un servizio di questo tipo :)
In un momento in cui dubito che il mondo abbia un ordine, mi consola scoprire, se non un ordine, almeno una serie di connessioni in piccole porzioni degli affari del mondo.

Avatar utente
ilovelinux
Newbie
Messaggi: 22
Iscritto il: 7 settembre 2014, 10:35
Architettura: x86 (32Bit)
Località: Modica, Ragusa, Sicilia, Italia

Re: Il servizio cloudstorage definitivo: idea sensata o sogno di un folle?

Messaggio da ilovelinux » 13 dicembre 2014, 16:59

Non so se hai notato, ma c'è anche JoliOS, però per ora lo sviluppo è stato interrotto...

Rispondi